10 dicembre 2016

Fiumicino – Infermieri in pensione, non garantita assistenza al NCP

L’allarme lanciato dal personale Asl del Nucleo di Cure primarie di Fiumicino non va sottovalutato. Il pensionamento di tre unità per i quali a oggi non sembrerebbe esserci alcuna sostituzione in corso rischia, come sottolineato dagli stessi operatori, di non garantire un’adeguata assistenza sanitaria a residenti e turisti nel pieno della stagione estiva, soprattutto in casi di urgenza/emergenza.

Si parla di un nucleo di cure primarie che svolge circa 250 interventi in urgenza l’anno (uno ogni 35 ore), con circa 1600 accessi annui, un terzo in più rispetto ad altri ambulatori Ncp Asl.

La presenza di un solo operatore sanitario (il protocollo invece ne prevede tre) rischia di colpire il nostro Comune in un periodo, quello estivo, che richiama turisti e romani aumentando del doppio (se non in molti casi del triplo) la popolazione presente sul territorio.

Proprio per far fronte a questa emergenza e poter comprendere lo stato delle cose, ritengo improrogabile e urgente la convocazione di una commissione servizi sociali con invito esteso ai dirigenti dell’Asl Roma D. Il nostro Comune vive già da anni un preoccupante impoverimento dei servizi sanitari. Il diritto alla salute dei nostri concittadini va garantito.
Lo dichiara il consigliere comunale William De Vecchis

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.