5 dicembre 2016

Fiumicino – Inaugurato molo sul Tevere a 150 metri dall’area archeologica

Il sindaco di Fiumicino Esterino Montino ha inaugurato questo pomeriggio la nuova banchina di attracco per battelli sulla sponda destra della Fossa Traianea, proprio davanti all’area archeologica dei Porti di Claudio e Traiano. L’approdo è stato realizzato per consentire lo sbarco e l’imbarco dei turisti provenienti da Roma e Fiumicino diretti al sito, il cui ingresso si trova sulla via Portuense. Presenti anche il Direttore dell’area archeologica Renato Sebastiani, l’assessore ai Lavori Pubblici Angelo Caroccia, la vicesindaco Anna Maria Anselmi, l’assessore all’Urbanistica Ezio Di Genesio Pagliuca, l’assessore alla Scuola Paolo Calicchio, l’assessore all’Ambiente Roberto Cini, diversi consiglieri comunali e delegati del sindaco.

“Oggi -spiega il sindaco Montino – ci siamo imbarcati con il battello al Ponte Due Giugno, per poi risalire il Tevere e giungere fino a questo molo, costruito nuovo di zecca in un punto in cui non c’era assolutamente nulla. Ora ci sono un attracco vero e proprio, che nelle prossime settimane verrà completato garantendo una piena accessibilità ai disabili e un percorso pedonale che conduce direttamente ai Porti di Claudio e Traiano. Si tratta, in sostanza, delle prime due tappe del percorso del futuro archeoboat. L’area archeologica è una delle più grandi attrattive del nostro territorio, un patrimonio di inestimabile valore che va tutelato ma anche valorizzato portandolo alla conoscenza del mondo intero. Un servizio di questo tipo è davvero una bella occasione per navigare sul Tevere e raccordare Fiumicino con Roma e Ostia attraverso un percorso archeologico e naturalistico che vedrà l’acqua come protagonista. Oggi è stata una giornata importante perché qui, presso questa banchina, sono approdati sia i cittadini di Fiumicino che un gruppo internazionale di esperti francesi, inglesi e spagnoli, giunti a Fiumicino da Roma sempre attraverso il Tevere per un convegno all’interno dell’area archeologica. Già da questo si dovrebbe capire che quando si mette in campo una sinergia come quella tra Comuni e Sovrintendenza si può davvero sperare di andare molto lontano”.

“In poco tempo –afferma l’assessore ai Lavori Pubblici, Angelo Carocciaabbiamo realizzato un’opera importante in vista della partenza di un servizio costante di collegamento turistico fluviale. Davanti all’area archeologica è stato fatto un attraversamento pedonale con strisce, dissuasori di velocità lampeggianti e nuova segnaletica. E’ stato posizionato un cancello, riempita una cunetta e realizzato il marciapiede lungo la via Portuense per la messa in sicurezza della fermata degli autobus e dei pedoni. Dove c’erano erba e canne ora c’è un percorso pedonale in terra battuta e una staccionata in pali di castagno, una scalinata in ferro e, ovviamente, l’attracco per il battello con annesse ringhiere di contenimento e sicurezza. Proprio qui, inoltre, arriverà la pista ciclabile che parte da Parco Leonardo. Stiamo lavorando infine per la realizzazione di un parcheggio di 200 vetture e autobus turistici proprio davanti ai Porti”.

[flickr_set id="72157652620385940"]
About Emanuele Bompadre 8230 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.