6 dicembre 2016

Prezzi: riappare lo “spettro” della deflazione

CARRELLI DI SUPERMERCATO AUCHANFOTO DI © FLAVIA FASANO/AG.SINTESI

Inflazione in aumento dello 0,2% su base mensile e in calo dello 0,1% su base annua a maggio. Il dato comunicato dall’Istat rivede la stima preliminare con inflazione invariata su base annua. E’ il quarto mese consecutivo che l’indice generale registra una flessione su base annua. Cio’, spiega l’istituto di statistica, e’ dovuto alpersistere dell’ampia diminuzione dei prezzi dei Beni energetici (-6,4%; era -6,5% a marzo), alla quale si sommano, ad aprile, i cali tendenziali dei prezzi dei Servizi relativiai trasporti (-0,6%, da +0,5% di marzo), dei Servizi relativi all’Abitazione (-0,2%, da   -0,1% del mese precedente) e di quellirelativi alle Comunicazioni (-0,1%, da +1,0% dimarzo).

Al netto dei soli beni energetici, l’inflazione e’ infatti stabile a +0,6%, mentre al netto degli alimentari non lavorati e dei beni energetici, l'”inflazione di fondo” scendea +0,3% (da +0,4% del mese precedente). L’aumento su base mensile dell’indice generale e’ da ascrivere principalmente ai rialzi – su cui incidono fattori stagionali, quali le festivita’ pasquali – dei prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+1,1%) e dei Servizi relativi ai trasporti (+1,0%); a contenere l’aumento e’ il ribasso dei prezzi dei Beni energetici regolamentati (-2,4%). L’inflazione acquisita per il 2015 si azzera (era -0,1% a marzo). Rispetto ad aprile 2014, i prezzi dei beni fanno registrare un nuovo ridimensionamento della flessione (-0,5%, da -0,6% di marzo) mentre il tasso di crescita dei prezzi dei servizi rallenta (+0,3%, da +0,5% del mese precedente). Di conseguenza, rispetto a marzo 2015 il differenziale inflazionistico tra servizi e beni si riduce di tre decimi di punto percentuale.

L’indice armonizzato dei prezzi al consumo (Ipca) aumenta dello 0,4% su base mensile e, dopo la variazione tendenziale nulla di marzo, diminuisce dello 0,1% su base annua (secondo la stima preliminare, il tasso tendenziale era pari a zero). L’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (Foi), al netto dei tabacchi, aumenta dello 0,1% su marzo e diminusce dello 0,3% su aprile 2014.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5975 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.