7 dicembre 2016

MotoGP – Le Mans, un buon inizio per Andrea Dovizioso

E’ iniziato bene il weekend di Le Mans per Andrea Dovizioso, che ha terminato in terza posizione le prima giornata di prove del GP di Francia. Il pilota del Ducati Team è stato molto veloce sia nella sessione del mattino, chiusa in prima posizione, che nel secondo turno di FP2 in cui ha segnato il terzo miglior tempo dimostrando soprattutto di avere un ottimo passo.

Il suo compagno di squadra Andrea Iannone è sceso in pista con la spalla sinistra dolorante a causa dell’incidente occorsogli tre giorni fa durante i test Ducati al Mugello. Il pilota di Vasto, che è stato supportato dallo staff medico della Clinica Mobile, grazie alla sua grande determinazione ha preso parte ad entrambe le sessioni di prove di oggi, terminando la giornata all’undicesimo posto provvisorio, a circa nove decimi dal primo.
Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 1’33”533 (3°)
“Sono molto contento del feeling che ho con la mia Desmosedici GP15 qui a Le Mans. Il test al Mugello è stato davvero molto utile: adesso riesco ad essere veloce con facilità e questo ci permette di lavorare bene, di fare le prove necessarie e di poter migliorare i dettagli che sono importanti in funzione gara. Sono soddisfatto di oggi, ma sicuramente dobbiamo ancora lavorare per migliorare la stabilità della moto”.
Andrea Iannone (Ducati Team #29) – 1’34”092 (11°)
“Sono in una situazione piuttosto difficile, perché la spalla mi fa ancora male. Stamattina sono partito senza prendere alcun tipo di antidolorifico, ma nel pomeriggio i medici della Clinica Mobile mi hanno fatto un’infiltrazione. Purtroppo la situazione non è migliorata: il dolore è rimasto praticamente lo stesso e la spalla mi crea dei problemi soprattutto nelle chicane e nei cambi di direzione. Per domani cercheremo di trovare una soluzione che mi permetta di guidare meglio, ma dovrò stringere i denti perché non sarà un weekend facile”.
Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.