10 dicembre 2016

Centro storico – Controlli della polizia locale al Ghetto di Roma

Recuperati 396.582 euro di mancati versamenti di tributi. Sequestrate derrate alimentari in cattivo stato di conservazione. Sono 13 le attività di somministrazione e vicinato alimentare controllate oggi dal GSSU e dalla task force del Comando della Polizia Locale in collaborazione con Aequa Roma, Inps e Asl. L’operazione ha portato al recupero di 287.227 euro di mancato pagamento della tassa rifiuti (Tari),  14093 euro di mancato pagamento del canone occupazione suolo pubblico (Cosap) e 95.261 euro di evasione per il canone relativo alle iniziative pubblicitarie ( CIP) per un totale di 396.582 euro.
foto6Numerose le violazioni amministrative contestate: 2  le somministrazione abusive, 5  le contestazioni per frode alimentare, 3 le bilance sequestrate per mancata revisione periodica, 3 gli ampliamenti abusivi  per somministrazione, 1 violazione al regolamento di igiene , 1 vendita di prodotti alimentari con etichettatura in lingua straniera senza traduzione in italiano, 2 violazioni per mancata esposizione dell’elenco degli ingredienti per i prodotti di laboratorio in vendita al pubblico, 2 sanzioni per mancata esposizione del cartello orario e 4 violazioni ambientali per un totale di 25.000 euro di sanzioni.  La cattiva conservazione degli alimenti  ha portato al sequestro di derrate alimentari. Al lungo elenco delle irregolarità riscontrate non sono mancate  canne fumarie abusive e impianti elettrici non a norma.