Sant’Ippolito – Sequestrate 100 piante di marijuana ed altre droghe

Cento piante di marijuana che avrebbero fruttato oltre 96.000 dosi di droga e decine di grammi di cocaina, eroina e hashish; è quanto hanno sequestrato gli agenti della Polizia di Stato ad un pusher campano, residente nella zona di Sant’Ippolito. Ad arrestarlo sono stati gli agenti del Commissariato Trevi Campo Marzio, diretti dal dr. Bruno Failla.

I poliziotti sono arrivati a lui a seguito di una articolata indagine portata avanti per settimane e che alla fine ha consentito di individuare un’ abitazione di via dei Durantini come possibile base di spaccio del malvivente.

Ieri mattina infatti, gli investigatori del Commissariato, dopo l’ennesimo servizio di appostamento sotto casa del sospettato, hanno atteso che uscisse di casa, lo hanno bloccato e messo a conoscenza del motivo per il quale lo stavano controllando. Identificato per C.L., di 34 anni, l’uomo ha ammesso spontaneamente di detenere della sostanza stupefacente nell’appartamento.

La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire, all’interno di una delle stanze, un attrezzatissimo laboratorio, con tanto di impianti di areazione e lampade a fluorescenza termica per il riscaldamento delle piante, quasi un centinaio, dell’altezza di circa 100 cm., contenute in altrettanti vasi. Sequestrato anche un involucro con all’interno alcuni grammi di cocaina, 3 di eroina e due ovuli contenenti 20 grammi di hashish.

Terminati gli accertamenti C.L. è stato accompagnato in ufficio ed arrestato per il reato di detenzione e produzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

I video del giorno

Informazioni su Samantha Lombardi 4794 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it