9 dicembre 2016

MotoGP – Jerez, prima fila per Andrea Iannone

Buona prestazione nelle qualifiche a Jerez per Andrea Iannone, che ottiene il terzo miglior tempo e domani partirà dalla prima fila per il GP di Spagna, di fianco a Lorenzo e Marquez.

Il pilota abruzzese del Ducati Team aveva chiuso all’ottavo posto la terza sessione di prove libere del mattino, decisiva per l’ingresso diretto in Q2, ed aveva poi terminato la FP4 in prima posizione, dimostrando di avere trovato un buon passo sul circuito andaluso.
Meno soddisfacente invece la giornata del suo compagno di squadra Andrea Dovizioso, che ha ottenuto l’ottavo tempo in qualifica e quindi domani dovrà partire dalla terza fila per il GP di Spagna.
In mattinata il pilota romagnolo aveva fatto segnare il quinto miglior crono durante la FP3, garantendosi l’accesso diretto alla sessione di Q2, e si era poi classificato al terzo posto nelle FP4.
Andrea Iannone (Ducati Team #29) – 1’38”468 (3°)
“Sono molto contento per questa prima fila. Non è mai facile riuscirci, perché tutti i piloti cercano di spingere al massimo, ma siamo riusciti a conquistarla di nuovo dopo averla già ottenuta in Argentina ed è un risultato davvero importante perché domani partire davanti sarà fondamentale. Probabilmente non abbiamo sfruttato appieno il nostro potenziale in qualifica, ma credo di avere comunque un buon passo e quindi penso di poter fare una bella gara domani.”
Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 1’38”823 (8°)
“Purtroppo non abbiamo trovato un buon passo e quindi adesso dovremo lavorare ancora un po’ in funzione gara. Non siamo messi così male, ma dobbiamo migliorare se vogliamo poter lottare per il podio domani. La mia qualifica non è stata perfetta e forse era possibile ottenere la seconda fila: peccato perché una partenza dalla seconda fila sarebbe stata importante qui a Jerez. Comunque adesso dobbiamo capire dove migliorare e provare qualcosa di diverso domani mattina nel warm-up.”
Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5987 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.