10 dicembre 2016

Centocelle – Tenta di corrompere i finanzieri, in manette un cinese

Nella giornata di ieri i finanzieri del Comando Provinciale di Roma, nell’ambito di un’operazione volta al contrasto della contraffazione, hanno sottoposto a sequestro oltre 100 mila magliette e felpe che riproducevano illecitamente il marchio registrato de “Università di Roma” e “I love Roma”.

Fatto singolare è che i militari del Nucleo di Polizia Tributaria, nel mentre erano in corso le attività di inventariazione e di sequestro della merce presso i depositi della società L.Y.S. IMPORT EXPORT, con sede in via delle Gardenie n. 13 a Roma (zona Centocelle), venivano avvicinati con destrezza e disinvoltura da LIN SENYONG, titolare dell’impresa sottoposta a controllo, che consegnava loro una mazzetta di denaro contante di 1.020 euro allo scopo di “ammorbidire” gli esiti delle operazioni in corso.

Senza batter ciglio l’imprenditore di origine cinese veniva prontamente arrestato dai finanzieri per istigazione alla corruzione ed il denaro contestualmente sottoposto a sequestro. Su disposizione del Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Roma, LIN SENYONG è stato quindi posto agli arresti domiciliari e successivamente processato per direttissima, ove è stato condannato alla pena di anni 1, mesi 6 e giorni 6 di reclusione. Il collegio giudicante ha disposto altresì la confisca e la devoluzione al Fondo Unico Giustizia della somma provento dell’attività illecita.

L’arrestato, oltre al delitto di istigazione alla corruzione, dovrà poi rispondere anche per l’attività delittuosa di contraffazione.

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.