7 dicembre 2016

WEC – Davide Rigon a Spa per confermare il podio inglese

Da Silverstone a Spa-Francorchamps. Dal tempio del motor sport inglese, all’università dei piloti con la Eau Rouge- Redillion come marchio di fabbricato. 7004 mt di pura adrenalina da 280 km/h lungo i quali Davide Rigon, in coppia al team-mate inglese James Calado, al volante della Ferrari 458 GTE #71 del team AF Corse proverà a bissare il podio conquistato nell’appuntamento inaugurale del Mondiale Endurance FIA WEC, strizzando l’occhio al gradino più alto.

Conosciuto anche come il circuito delle Ardenne, grazie alla sua posizione geografica, rievoca importanti risultati nella memoria del talentuoso driver Ferrari, dalla vittoria nella 24 Ore nel Mondiale FIA GT targata 2008 al podio della passata stagione, insieme ad altri importati risultati nelle serie propedeutiche per monoposto. Le occasioni di sorpasso non mancheranno alla Source, la prima staccata dopo il traguardo, a Les Cambes alla fine del lungo rettilineo del Kemmel e alla staccata Bus Stop che immette nuovamente sul traguardo.

L’obiettivo principale sarà raccogliere più punti possibili per il Campionato Costruttori, proseguendo il cammino verso la conferma del titolo Ferrari che avrà nella 24 Ore di Le Mans l’appuntamento più importante della stagione.

Davide Rigon “Non vedo l’ora di scendere in pista a Spa. E’ certamente il mio circuito preferito, insieme a Monza.  A Silverstone abbiamo dimostrato di aver lavorato nella direzione giusta insieme allo staff di Amato Ferrari e questo fine settimana proveremo a confermarci, anche se non sarà facile per via delle limitazioni imposte dal BOP. Il tracciato delle Ardenne è qualcosa di sensazionale e spero di poter aggiungere un altro risultato importante. Come a Silverstone, il meteo sarà una variabile importante, e il nostro obiettivo sarà quello di portare più punti alla Ferrari, guardando però anche la classifica piloti. L’anno scorso, con James, abbiamo conquistato un bel terzo posto. Partiremo da questa base

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.