10 dicembre 2016

Raffaele De Rosa e l’avventura desmodromica

Raffaele De Rosa, lo scugnizzo più veloce del mondo, impegnato nelle fila del Team Althea Racing in sella ad una Ducati nel campionato Superstock 1000, ha lasciato il circuito di Assen con una bella piazza d’onore, che lascia ben sperare per la prossima sfida d’Imola: “– esclama Raff 35è stato un risultato positivo e 11195348_10205074271189675_1109684172_nnonostante la doppia partenza, non mi sono deconcentrato. Ho cercato di agguantare il battistrada, ma Savadori è stato più bravo. Torno a casa soddisfatto perché ancora non guido la Panigale come mi piacerebbe. E’ una moto eccezionale in staccata, rapida nei cambi di direzione, con un’ottima accelerazione. Devo, però, continuare ad adattare il mio stile di guida alle sue caratteristiche. Purtroppo durante il fine settimana possiamo solo utilizzare quattro pneumatici posteriori e questo pregiudica la possibilità di spingere subito forte. Posso già dire che la moto ha un grande potenziale e che siamo ad un buon punto”.

Tra il team e il napoletano è subito nato un ottimo feeling: “La squadra – dice De Rosa – è davvero fantastica. I tecnici della Sbk e della Superstock lavorano insieme, mentre Genesio Bevilacqua è davvero un bravo motivatore. Il 10 maggio saremo ad Imola, una pista unica. L’impegno sarà quello di dare sempre il massimo e mi piacerebbe festeggiare davanti al pubblico di casa la prima vittoria di categoria”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5989 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.