8 dicembre 2016

Pyrgi – Dal 2 maggio alla scoperta delle mura poligonali

Dal 2 maggio prossimo, grazie alla capacità, alla abnegazione e, diciamolo pure, alla grande passione che anima i componenti del Gruppo Archeologico del Territorio Cerite (GATC-onlus) vi sarà la possibilità, a titolo assolutamente gratuito, di visitare completamente, per la prima volta in assoluto, il mezzo chilometro di mura poligonali che cingevano  l’antico castrum romano di Pyrgi (ora c/o castello di S. Severa) risalente al III° secolo a.C. L’iniziativa, di rimarchevole importanza culturale, è possibile proprio per l’impegno dei volontari e delle volontarie del GATC, che sotto l’attenta guida del coordinatore scientifico il noto archeologo Flavio Enei, e del presidente Renato Tiberti, hanno provveduto alla ripulitura ed al ripristino totale di questa importante testimonianza archeologica. Antiche mura perimetrali difensive che con le loro porte d’accesso e quanto d’altro  “raccontato” e testimoniano (dal vivo) di questa antica città fortificata tramite questi muraglioni  composti di grandi massi lavorati (posti in essere senza calce!) che hanno resistito  già per  2.300 anni a tutta una serie di “ingiurie” non solo meteorologiche. Il percorso sarà ulteriormente illustrato, oltre che dai preparatissimi Accompagnatori del GATC, anche da sei pannelli didattici e quattro tabelle illustrative. La gran bella iniziativa nomata “Mura poligonali” si svolge nell’ambito del “Festival delle Vie del Mare” ed è possibile grazie alla sinergia messa in essere fra il succitato Gruppo Archeologico, la Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’ Etruria ( ora un unicum che vede al vertice la bravissima d.ssa Alfonsina Russo già soprintendente per l’E.M.) di cui l’ottima d.ssa Rossella Zaccagnini è la responsabile di Zona ed  il Museo del Mare e della Navigazione Antica. Le visite della durata di un’ora c.a., sono programmate due al mattino e due al pomeriggio e si svolgeranno i sabati e le domeniche di maggio con inizio alle ore 10,30 e 11,30 e alle ore 16,00 e 17,00. A coadiuvare ulteriormente le visite il GATC ha previsto la presenza di uno stand informativo (ove si può anche donare un, sicuramente ben accolto, contributo trattandosi in particolare di una onlus che si regge solo sulla quota tessera dei soci) nel cortile dell’attiguo castello e la distribuzione di depliant illustrativi. Per l’impegno, la serietà e la professionalità che mettono in tutto quello che fanno (le loro res gestae), tutti i soci del GATC meriterebbero una citazione con nome e cognome cosa, purtroppo, tecnicamente impossibile ascendendo attualmente a più di trecento; simbolicamente, per dare merito al merito di tutti, desideriamo qui citarne almeno tre: la  capacissima segretaria del Gruppo Naya Youssoufian, Gianfranco Pasanisi che ha coordinato il gruppo operativo nella ripulitura e colui il quale anche in questa, culturalmente “succulenta”, occasione organizza e coordina la turnazione e le presenze degli accompagnatori, il discreto e sempre disponibile Guido Girolami. Dimenticavamo di dire che il GATC ha previsto che il venerdì sia il giorno speciale riservato alle visite delle scuole che per prenotarsi possono rivolgersi alla segreteria telefonando il martedì, il giovedì ed il sabato dalle ore 10,00 alle ore 12,00 al numero 0766/571727 e mail segreteria@gatc.it

About Samantha Lombardi 4027 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it