10 dicembre 2016

Roma – Natale di Roma, un 2768° “Compleanno” di cultura tutto da ricordare

Aperture straordinarie, visite guidate, accessi gratuiti ai musei, rievocazioni e molti altri appuntamenti da non perdere: l’offerta di Roma Capitale per le celebrazioni del 2768° Natale di Roma quest’anno sarà ancor più ricca e variegata, sempre e soprattutto nel segno della cultura.

MUSEI CIVICI GRATUITI (eccetto quelli con mostre) E CAPITOLINI APERTI FINO ALLE 24.00 – Romani e turisti potranno festeggiare il Compleanno di Roma visitando gratuitamente tutti i Musei in Comune di Roma Capitale: Centrale Montemartini, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo delle Mura, Villa di Massenzio, Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, Museo Napoleonico, Galleria d’Arte Moderna, Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Musei di Villa Torlonia, Museo Civico di Zoologia e il nuovissimo Museo di Casal De’ Pazzi.

Faranno eccezione i Musei Capitolini, i Mercati di Traiano-Museo dei Fori Imperiali (che chiuderà alle 17.30), il Museo dell’Ara Pacis, il MACRO e il MACRO Testaccio, il Museo di Roma a Palazzo Braschi e il Museo di Roma in Trastevere, per i quali è previsto il pagamento del biglietto per le mostre temporanee in esposizione.

I Musei capitolini resteranno straordinariamente aperti fino alle ore 24.00 e, a partire dalle ore 20.45, ospiteranno due concerti della JuniorOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

VISITE GUIDATE DELLA SOVRINTENDENZA DAL 21 AL 24 APRILE – Dire Roma vuol dire Campidoglio, Lupa capitolina, Marco Aurelio e molto altro, ma non sempre ciò che è noto è effettivamente conosciuto.

A partire dal 21 aprile per quattro giorni la Sovrintendenza lancia l’iniziativa “Roma vuol dire #Campidoglio #Lupa #MarcoAurelio e molto altro ancora…#capolavori #musei”: fino al 24 aprile, infatti, i funzionari della Sovrintendenza Capitolina offriranno a cittadini e turisti 18 visite guidate.

Saranno gratuite quelle che, il 21 aprile, porteranno i partecipanti a fare una passeggiata nella storia di Villa Borghese o ad approfondire la conoscenza dei Mercati di Traiano, oppure a fare un tuffo nell’Ottocento alla Galleria d’Arte Moderna o un salto nel Pleistocene, nel nuovo Museo di Casal de’ Pazzi. E’ previsto invece il pagamento del biglietto d’ingresso per quelle che, dal 22 al 24 aprile, prevedranno l’accesso negli spazi museali, dando la possibilità di visitare o ammirare nuovamente le esposizioni: L’Età dell’Angoscia. Da Commodo a Diocleziano (180-305 d.C.) ai Musei Capitolini, quarto appuntamento del ciclo “I Giorni di Roma”; o la mostra documentaria appena inaugurata “Feste barocche ‘per inciso’”al Museo di Roma a Palazzo Braschi (selezione di cinquanta incisioni sulla festa a Roma nelle stampe del Seicento); la mostra fotografica “Roma e la Grande Guerra. 1915 – 1918”, la Capitale d’Italia nella Grande Guerra, in 35 immagini; le esposizioni del Museo di Roma in Trastevere con “PAIS del Cinema. Gli anni d’oro del cinema italiano nel racconto per immagini di un grande fotografo” e “I volti dell’alienazione”, 40 disegni e 70 studi dell’artista e designer milanese Roberto Sambonet e “La Roma di Ettore Roesler Franz. Tra fascino per il pittoresco e memoria fotografica”.

I funzionari guideranno i visitatori in piazza del Campidoglio in un viaggio ideale dal Medioevo all’epoca di Michelangelo o li accompagneranno al Museo di Roma in Trastevere, tra le immagini della Roma Sparita di Ettore Roesler Franz o, ancora, all’inizio del XIX secolo, raccontando i luoghi e le vicende dei Bonaparte a Roma.

Prenotazioni 060608 attivo tutti i giorni dalle ore 9,00 alle ore 21,00 – Max. 20 partecipanti.

APERTURA STRAORDINARIA FINO ALLE ORE 24.00 DELLE DOMUS ROMANE – Sarà possibile, fino alle 24.00 visitare Palazzo Valentini con il suggestivo percorso tra i resti di “Domus” patrizie di età imperiale, appartenenti a potenti famiglie dell’epoca. Un percorso tra mosaici, pareti decorate, pavimenti policromi, basolati e altri reperti, supportato da un intervento di valorizzazione curato da Piero Angela e da un’équipe di tecnici ed esperti, quali Paco Lanciano e Gaetano Capasso, che hanno ridato vita alle testimonianze del passato attraverso ricostruzioni virtuali, effetti grafici e filmati.

CONCERTO – Alle 19.30 concerto gratuito per Roma della JuniorOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

ILLUMINAZIONE DEI FORI IMPERIALI – A partire da martedì 21 aprile, inoltre, i Fori Imperiali potranno godere di una nuova illuminazione, ideata e realizzata dal premio Oscar Vittorio Storaro e dall’architetto Francesca Storaro. La cerimonia di inaugurazione si terrà alle 20.30 tra via Alessandrina e Largo Corrado Ricci (l’accesso sarà garantito ai soli giornalisti accreditati): saranno illuminati i Fori di Nerva, Augusto e Traiano.

ANASTILOSI DEL FORO DI CESARE – Saranno visibili le prime due colonne (delle 7 previste dal progetto) di marmo Egizio d’Assuan che faranno rivivere l’antico Templum Pacis.

CONCERTI IN TUTTE LE PIAZZE

Piazza del Campidoglio, Ore 12.00 – Concerto della Banda Musicale del Corpo della Polizia Locale di Roma Capitale.

Ore 16.00 Banda Musicale della Guardia di Finanza Via dei Fori Imperiali – Sacrario delle Bandiere;

Ore 16.00 Banda Musicale della Marina Militare Piazza San Silvestro;

Ore 16.00 Banda Musicale dell’Aeronautica Piazza Sant’Ignazio;

Ore 17.00 Banda Musicale della Polizia di Stato Piazza Mignanelli;

Ore 17.00 Banda Musicale della Polizia Penitenziaria Piazza della Rotonda;

Ore 18.00 Banda Musicale dell’Esercito Piazza del Campidoglio;

Ore 18.00 Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri Piazza San Lorenzo in Lucina.

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.