4 dicembre 2016

Battesimo con podio per Matteo Nannini in KFJ

Non poteva esserci un miglior battesimo per il giovanissimo Matteo Nannini nella classe KFJ. Impegnato nel circuito Internazionale 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo, il driver forlivese ha firmato con un ottimo terzo posto il suo primo week-end col 125 Energy preparato dal New Technology  di Fabio Urgniani.

Chiusa la parentesi nella Rok 60 col secondo posto di Nizza Monferrato nel mese di marzo, Matteo non si è fatto intimidire dai nuovi colleghi di campionato, mettendo  a segno due spettacolari sorpassi in curva e firmando il miglior crono della Finale in 50″444 con una velocità media poco sotto agli 83 km/h, dimostrando anche un’ottima preparazione atletica. Scattato in Finale dalla sesta posizione, chiude la sua prima apparizione in KFJ nel Campionato Rok Nord con un’importante terzo posto alla fine dei 18 giri. “Sono veramente contento per questo primo podio. Mi sono adattato velocemente al nuovo kart e anche dal punto di vista fisico non ho sofferto. La KFJ è una categoria molto più combattuta e impegnativa. Mi sono divertito tantissimo, soprattutto nei due sorpassi nella Finale, segnando anche il giro più veloce della garacommenta il pilota della Minardi Management, Matteo Nannini

Sono molto contento dell’esordio di Matteo in KF, anche se questo terzo podio non è una sorprese. Ero sicuro che sarebbe stato fin da subito competitivo e il podio ne è una conferma. L’aspetto più importante è come sia arrivato questo risultato, con un doppio sorpasso su un circuito in cui sorpassare non è cosa scontata. Bravo Matteo!” analizza il manager Giovanni Minardi

Il week end del 10 maggio Matteo tornerà nuovamente in azione a Pavia per il quinto appuntamento, il secondo in KFJ

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5930 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.