10 dicembre 2016

Mondiale SBK – Assen, seconda doppietta in stagione per Jonathan Rea

La seconda ed ultima gara del round olandese WorldSBK ha visto non lo stesso livello di spettacolo della precedente, ma anche lo stesso podio, con Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) autore della seconda doppietta stagionale dopo quella di Buriram, che porta a sei il numero di successi in stagione su otto gare ed a ventuno il totale di affermazioni nel Mondiale Superbike.

Il pilota originario di Ballymena, Irlanda del Nord, ha seguito un copione quasi identico a quello di gara 1, riuscendo a compiere lo strappo vincente nel finale della corsa, nonostante un Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team) deciso a tutto per riportare la Panigale R sul gradino più alto del podio, ma comunque abile a transitare sul traguardo in seconda posizione.

Tifosi olandesi nuovamente in visibilio per Michael van der Mark (Pata Honda World Superbike), vincitore della battaglia per il terzo posto di nuovo contro Leon Haslam (Aprilia Racing Team – Red Devis). Il pilota di Rotterdam è apparso a tratti in grado di lottare per il successo, ma un quasi contatto all’ultima variante con il posteriore della Ducati di Davies gli ha fatto perdere del tempo prezioso nel finale, nonostante il quasi miracolo compiuto nell’evitare la caduta.

Quinto posto per Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), nuovamente attardato nella seconda metà della corsa dopo un inizio sfavillante. L’iridato 2013 ha preceduto di tre secondi e mezzo Jordi Torres (Aprilia Racing Team – Red Devils), con Sylvain Guintoli (Pata Honda World Superbike), Xavi Fores (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team), Alex Lowes (Voltcom Crescent Suzuki) e Leon Camier (MV Agusta Reparto Corse) a completare la top-10.

Brutta caduta per Nico Terol (Althea Racing Ducati), con lo spagnolo che è stato trasportato al centro medico del circuito. La diagnosi per l’ex iridato 125cc parla di frattura al polso destro. Ritiri per Niccolò Canepa (Team Hero EBR), Imre Toth (BMW Team Toth), Santiago Barragan (Grillini SBK Team Kawasaki), Larry Pegram (Team Hero EBR) e Randy de Puniet (Voltcom Crescent Suzuki).

Fonte: worldsbk.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5989 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.