5 dicembre 2016

Calcio – La scuola calcio del Fiumicino a gogo

Scuola calcio a gogo. Non si fermano i ‘bambini terribili’ rossoblù che nel fine settimana si mettono in mostra.

2005 MORETTI Scivolano dopo una bellissima partita i bambini di mister Moretti. Contro il Città di Cerveteri è un’emozione dietro l’altra. “Peccato per il risultato, potevamo vincere – sottolinea il mister -. Abbiamo sbagliato qualcosina e i ragazzi del Cerveteri ne hanno approfittato. Ma ci siamo divertiti, abbiamo dimostrato di avere un futuro importante davanti a noi. Se continuiamo su questa strada potremo toglierci tante soddisfazioni. I complimenti del mister avversario lo testimoniano”.

2006 NINI Ennesimo trionfo per i ragazzi di mister Nini che vincono tutte le partite del torneo Federale. Contro il Tragliatella arrivano perfino 19 reti. Alasia, Schiavano, Gonnelli, Yoni, Calabrese e persino il portierino Fabiano finiscono nella lista reti. Prima della partita osservato un minuto di raccoglimento in memoria del giovane calciatore dello Sporting Fiumicino Valerio Stella.

2006 PLINI Vincono 3-2 i 2006 di mister Plini contro l’Ostia Mare (6-2 il computo totale dei gol). “Abbiamo messo in campo un bel gioco, abbiamo girato palla, fatto possesso – spiega il tecnico -. I primi dieci minuti sono stati di grande livello tecnico, tanti passaggi in cui abbiamo cercato di far correre a vuoto l’Ostia Mare. Bisogna fare i complimenti a Spera che nel secondo tempo è salito in cattedra mostrando enormi miglioramenti dopo appena 5 mesi di scuola calcio, davvero un bell’esempio per tutti”. In gol Bello (cinque reti) e Genovesi che nel finale mette il suo sigillo.

2007 BETTINELLI Due vittorie e una sconfitta per i 2007 di Bettinelli. La spuntano i rossoblù ai rigori per 7-6 contro il Jolly Trullo nel torneo Anconitani. Sconfitta per 9-2 contro il Fregene invece nel Torneo Ulivi. Si rifanno invece i bambini di Bettinelli nel Torneo di Acilia dove battono 5-2 i padroni di casa. “Una bella maratona. Ci siamo divertiti, siamo cresciuti. Ho visto tante cose positive e alcune meno. Questo ci servirà per migliorare” il commento del tecnico.