10 dicembre 2016

Atac: “In estate treno Roma-Lido ogni sette minuti e mezzo”

La Roma-Lido “tornerà entro l’estate a una frequenza di un treno ogni 7 minuti e mezzo”. Questa la notizia più importante emersa stamani nel corso della commissione comunale Mobilità che si è riunita alla presenza di Enrico Sciarra, direttore della direzione piani e controllo di Atac, invitato a presentare una relazione sullo stato della linea ferroviaria tra la Capitale e Ostia.

La frequenza di un treno ogni sette minuti e mezzo era stata annunciata i mesi scorsi “ma non è stata quasi mai rispettata” per una serie di problemi, ha spiegato Sciarra. “In particolare- ha detto- abbiamo avuto problemi seri e straordinari e guasti ricorrenti sul materiale rotabile, ovvero sui treni ‘Ma200′. Lunedì è previsto un incontro con la ditta dei costruttori, Ansaldo, per arrivare all’intera sostituzione dell’azionamento che servirà ad aumentare la sicurezza e l’affidabilità. Sul materiale rotabile si sconta, poi, la situazione incerta su di chi è la linea, se della Regione o del Comune, ma intanto abbiamo aperto i cantieri per la climatizzazione di 6 treni, di cui 3 già ultimati, che si concluderà entro l’estate”.

“Atac sta poi lavorando alla sostituzione di 11 scambi- ha aggiunto Sciarra- Ad oggi ne abbiamo cambiati 8 e per i prossimi tre abbiamo calendarizzato i lavori. Abbiamo poi sostituito 1.700 metri della linea aerea e avviato la procedura per lo spostamento di 3 vecchi treni ‘Caf 300′ dalla linea B alla Roma-Lido. Su questi sono necessari interventi sul pantografo e sulle porte. La sostituzione si può fare solo ora perché intanto sulla linea B sono arrivati 18 nuovi treni ‘Caf 400′, di cui 10 in servizio e 8 sui quali sono in corso le operazioni per la messa in esercizio”.

Infine, ha detto ancora il dirigente Atac, “abbiamo anche avuto una serie di problemi sul personale. Su questo abbiamo presentato ai sindacati una piattaforma con il nuovo orario di lavoro dei macchinisti e dei capitreni e una nuova turnazione che potrà riassorbire le mancanze che hanno causato disagi”.

“Con tutti questi interventi e l’uso a regime dei Caf in esercizio- ha concluso Sciarra- avremo sulla linea 12 treni e una frequenza di 7 minuti e mezzo. Quando riusciremo a risolvere anche i problemi dei treni ‘Ma200′ avremo 15 convogli sulla linea con una frequenza di uno ogni 6 minuti“.

Fonte: agenzia dire

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5989 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.