5 dicembre 2016

TCR International Series – Lorenzo Veglia eletto “Man of the race” a Shanghai

Performance strepitosa del pilota di Leini nella manche conclusiva: dalla dodicesima posizione rimonta fino all’ottava, guadagnandosi l’elezione come “Man of the race” al volante della Seat Leon Racer.

E’ Lorenzo Veglia, diciottenne pilota di Leini, il “Man of the race” dell’appuntamento di TCR International Series in scena questo fine settimana a Shanghai. Il giovane driver piemontese, al via del secondo confronto stagionale della serie intercontinentale, si è guadagnato l’elezione come “uomo gara” grazie ad una spettacolare rimonta che – nella sessione conclusiva del contesto cinese – lo ha visto guadagnare ben quattro posizioni e centrare l’ottava piazza.

Una performance crescente, quella di Lorenzo Veglia, partito dalla griglia di partenza di entrambe le gare in dodicesima posizione, al volante della Seat Leon Racer messa a disposizione del team Liqui Moly – Engstler.

Un risultato soddisfacente, conquistato a margine di un fine settimana che lo ha visto concretizzare i progressi, in termini di regolazioni sulla vettura, evidenziati già durante l’appuntamento inaugurale di Sepang di due settimane fa.

A rallentare Lorenzo Veglia in Gara 1, conclusa in undicesima posizione, era stato il contatto con un altro concorrente nel corso del primo giro. Una variabile che ha causato problematiche alla convergenza della vettura e vanificato definitivamente i propositi di risalita del leinicese, rimandati alla sessione di gara conclusiva.

Un “attacco”, quello concretizzato in Gara 2, che ha garantito a Lorenzo Veglia i riflettori della serie intercontinentale, grazie ad una condotta che lo ha reso protagonista in un acceso confronto rivolto verso i diretti avversari Kevin Gleason e Sergey Afanasyev. Particolari che hanno confermato le qualità velocistiche del giovane pilota torinese, protagonista di una spettacolare rimonta che ha indotto la giuria della TCR International Series ad eleggerlo “Man of the Race”.

Lorenzo Veglia: “Le regolazioni effettuate sulla vettura hanno confermato tutte quelle sensazioni positive riscontrate già dal primo appuntamento di Sepang. Una gara iniziata male, con le problematiche riscontrate a seguito della toccata della mia Leon nella prima curva ma che, in Gara 2, ha premiato il lavoro del team, che mi ha consegnato una vettura perfetta sotto ogni punto di vista. Un risultato certamente positivo che ci permette di guardare con ottimismo verso l’appuntamento di Valencia, tra meno di un mese”.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.