Fiumicino – Tassa aeroportuale, Opposizione: “La città svenduta a Roma.”

[quote font=”0″ arrow=”yes”]

Ancora una volta la città di Fiumicino è stata svenduta per gli interessi del PD romano. La decisione del premier Matteo Renzi e del presidente dei Comuni Italiani, Piero Fassino (Pd) di introdurre una nuova tassa aeroportuale non è solo dannosa per l’intero comparto aereo ancora in crisi, ma anche per la nostra città. I proventi del nuovo balzello infatti, guarda un po’, finiranno tutti nelle casse del Comune di Roma. E per Fiumicino che già deve sopportare gli oneri amministrativi e i disagi dell’inquinamento acustico e atmosferico aeroportuale oltre ai costi sociali legati al crescente numero di licenziati? Nulla.

Ancora una volta il sindaco Montino è stato delegittimato dal suo partito. Ancora una volta Fiumicino è stata declassata a città di serie B. Ancora una volta il Pd degli slogan recita due parti in commedia.

In un periodo storico come questo, nel quale il Partito Democratico governa a livello nazionale, regionale, provinciale e comunale diventa difficile credere che dietro non ci sia una strategia concordata. E che la decisione di giocare allo stesso tempo la parte dei carnefici e delle vittime non sia un trucco per abbindolarci.

Per sgomberare ogni dubbio chiediamo al Sindaco Montino e alla sua maggioranza di sottoscrivere un atto di sfiducia nei confronti di Renzi e Zingaretti per come hanno deciso di trattare la nostra città.

[/quote]

Lo dichiarano i consiglieri comunali William De Vecchis, Mauro Gonnelli, Roberto Merlini, Federica Poggio, Raffaello Biselli, Giuseppe Picciano

I video del giorno

Informazioni su Giovanni Soldato 3183 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.