Ferrero: “Invece di regalare ai soldi lo Stato finanzi la messa in sicurezza delle scuole”

“A Ostuni due bambini sono stati feriti dal crollo dell’intonaco, a scuola. Con ogni evidenza – ha commentato Paolo Ferrero – le chiacchiere di Renzi non tengono su i soffitti delle scuole, che continuano a cadere sulla testa degli alunni. Invece degli spot serve subito un piano per la messa in sicurezza di tutte le scuole italiane, perchè l’educazione non può diventare un pericolo! Invece di regalare i soldi agli speculatori lo stato finanzi la messa in sicurezza e per questa via crei centinaia di migliaia di posti di lavoro: #OCCUPAZIONE&SICUREZZA”.

“Quanto accaduto oggi a Ostuni, con il crollo dell’intonaco di una scuola che ha causato il ferimento di due bambini – ha inoltre dichiarato Eleonora Forenza, eurodeputata dell’Altra Europa con Tsipras-gruppo Gue/Ngl – è vergognoso e di inaudità gravità. La scuola pubblica italiana cade letteralmente a pezzi ed è intollerabile che dei bambini, degli studenti, siano in pericolo mentre dovrebbero stare nel posto più sicuro ed importante per la loro formazione. La mia solidarietà alle famiglie dei bambini e della maestra feriti. Il governo si occupi dello stato degli istituti scolastici italiani: si tratta di un’emergenza nazionale, non più rinviabile. La “buona scuola” è una scuola dove non crollano i soffitti in testa ai bambini!”

loading...
Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 7636 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.