3 dicembre 2016

Mondiale SBK – Aragon, Davies scrive la storia di Ducati e della Panigale vincendo gara 2

Primo successo per la supersportiva in WorldSBK, Rea e Haslam sul podio, Sykes e Guintoli fuori gioco.

Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team) ha scritto una pagina di storia del Campionato Mondiale eni FIM Superbike e del costruttore bolognese, portando sul gradino più alto del podio, per la prima volta, la Ducati Panigale R. Il successo conquistato da Davies ad Aragon in gara 2 è inoltre il quinto della sua carriera, ottenuto con il terzo costruttore da quando è entrato a far parte della competizione nel 2013. Davies inoltre interrompe un digiuno di successi in WorldSBK che per la Casa di Borgo Panigale durava da ben 58 gare (l’ultimo fu di Sylvain Guintoli a Magny-Cours, in gara 1, nel 2012).

Il ventottenne originario di Knighton è stato autore di una partenza perfetta dalla seconda posizione in griglia e, giro dopo giro, è riuscito a prendere il largo sulla concorrenza, chiudendo con più di tre secondi di distacco dalla coppia composta da Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) e Leon Haslam (Aprilia Racing Team – Red Devils), i quali si sono giocati le rimanenti posizioni sul podio, andato al vincitore di gara 1, che sale così a quota 140 punti, 26 in più dell’ex compagno di squadra.

Quarto in solitaria ha chiuso Jordi Torres, in sella alla seconda Aprilia RSV4 RF ufficiale, seguito a grande distanza da Xavi Fores (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team), e da David Salom (Team Pedercini Kawasaki), abile ad avere la meglio nel finale su Leandro Mercado (Barni Racing Ducati) e Michael van der Mark (Pata Honda World Superbike), con Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia) e Nico Terol (Althea Racing Ducati) a chiudere la top-10.

Gli episodi inaspettati di questa seconda gara hanno visto protagonisti Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), incappato in una brutta caduta al quinto passaggio, alla curva 15 e due due giri più tardi Sylvain Guintoli (Pata Honda World Superbike), scivolato alla curva precedente.

Weekend chiuso con due punti da Alex Lowes (Voltcom Crescent Suzuki), ancora una volta alle prese con i problemi derivanti dal passaggio al nuovo sistema elettronico avvenuto questo weekend.

Fonte: worldsbk.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5925 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.