9 dicembre 2016

Roma – Tredicine: “Superare la qualifica di ROM per i cittadini italiani.”

“Credo che, per quanto riguarda i Rom, il primo passaggio non sia ‘superare i campi’ come ha sostenuto questa mattina in commissione Politiche Sociali il nuovo direttore del dipartimento Stefano Giulioli, ma superare la qualifica di Rom per coloro che sono a tutti gli effetti cittadini italiani, ovvero il 60% dei circa 7000 ospiti dei villaggi della solidarietà di Roma. Perché, infatti, un cittadino italiano di origini rom in emergenza abitativa dovrebbe avere più diritto di un qualsiasi altro cittadino italiano di origini francesi, tedesche, finlandesi, spagnole o romano da sette generazioni, nelle stesse condizioni, ad usufruire di un alloggio in un centro di accoglienza, come ha proposto questa mattina, in commissione, Giulioli? Di contro, per quale motivo un cittadino Rom non italiano dovrebbe avere più diritto allo stesso sussidio di un cittadino italiano in lista d’attesa da anni per un alloggio popolare? Ovviamente si tratta solo di considerazioni puramente teoriche, visto che i centri di accoglienza di Roma straripano già di rifugiati e non vi è posto né per i rom e né, purtroppo, per i cittadini italiani”.

Lo dichiara, in una nota, Giordano Tredicine, consigliere capitolino e vice coordinatore regionale del Lazio di Forza Italia. “E, ancora, – aggiunge Tredicine – per quale motivo devono essere spesi milioni di euro ogni anno in progetti di integrazione rivolti ai Rom, se oltre la metà dei destinatari sono cittadini italiani? Cosa viene prima? La cittadinanza o l’integrazione? La spesa non andrebbe quantomeno rivista? E considerato che, né la restante parte di Rom non italiani, né quelli italiani, dopo 30 anni di progetti di integrazione e di centinaia di milioni di euro di denaro pubblico spesi, si sono ancora integrati, non sarebbe ora di dire, una volta per tutte, stessi diritti e stessi doveri per tutti i cittadini italiani senza più privilegi etnici e accompagnare alla porta i non italiani che vorrebbero vivere nella nostra città solo di diritti, sulle spalle dei romani? Per quanto ancora i romani dovranno privarsi di ciò che, in primis, spetterebbe a loro, in cambio di furti, degrado e roghi tossici?”

About Ruggero Terlizzi 2880 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it