10 dicembre 2016

Mondiale SBK – Rea beffa Sykes e chiude al vertice la prima giornata ad Aragon

La prima giornata di prove libere WorldSBK al MotorLand Aragon si è conclusa con il miglior tempo del’attuale capo classifica Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team), abile a mettere insieme un ottimo giro in 1’51.234 poco prima della bandiera a scacchi della seconda sessione. Il pilota nordirlandese ha avuto la meglio, per soli 145 millesimi di secondo, su un Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) apparso decisamente più in palla rispetto alle prime due trasferte della stagione.

L’iridato 2013 della competizione ha mostrato un ottimo ritmo sulla pista che lo ha visto protagonista di pole e doppietta lo scorso anno, nonché tracciato di casa per la squadra gestita da Guim Roda. Terza posizione per Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team) il quale, come i piloti KRT appena citati, aveva già dei buoni riferimenti di messa a punto della moto, riconducibili alla due giorni di test privati dell’anno passato effettuati proprio qui ad Aragon.

Il gallese, insieme a Fores, ha tratto inoltre beneficio dalla recente due giorni di test a Misano. Il quarto posto del neo sostituto di Giugliano, d’altro canto, rimarca ulteriormente l’ottima competitività della Panigale R su questa pista.

Quinto posto per un Leon Haslam (Aprilia Racing Team – Red Devils) decisamente in risalita, a precedere il connazionale Alex Lowes (Voltcom Crescent Suzuki), ancora concentrato a familiarizzare, insieme alla squadra, con la nuova elettronica Magneti Marelli, Michael van der Mark (Pata Honda World Superbike), Nico Terol (Althea Racing Ducati), Sylvain Guintoli (Pata Honda World Superbike) e Jordi Torres (Aprilia Racing Team), che completa l’elenco dei primi dieci classificati.

Dopo la caduta occorsa in mattinata, Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia) ha chiuso al dodicesimo posto, preceduto dall’altro italiano Matteo Baiocco (Althea Racing Team Ducati) e seguito dall’argentino Leandro Mercado (Barni Racing Ducati).
Fonte: worldsbk.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5989 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.