5 dicembre 2016

Vela – Al via la seconda tappa del “Trofeo Optisud” in arrivo 200 giovanissimi velisti

Fervono i preparativi al Circolo Nautico Caposele per la II tappa del “Trofeo Optisud”, affollata regata riservata ai velisti più piccoli della classe Optimist, in programma l’11 e il 12 aprile nelle acque del Golfo.

La manifestazione, promossa e organizzata dalla Federazione Italiana Vela con il Circolo Nautico Caposele, la collaborazione di Optimist Italia e il patrocinio del Comune di Formia, vedrà al via oltre 200 giovani leve che si sfideranno su un percorso a quadrilatero a bordo di imbarcazioni lunghe poco più di 2 metri.

La regata, valida per l’assegnazione del “Trofeo Optisud”, è aperta ai timonieri nati dal 2000 al 2003 (categoria Juniores) e dal 2004 al 2006 (categoria Cadetti). A rappresentare la vela locale saranno Mario Trabucco, che all’ultima tappa del circuito regionale ha concluso quarto nella categoria Cadetti, e Alessio Napoleone nella categoria Juniores. Provengono dal Lazio anche i promettenti atleti Riccardo Sepe (Circolo della Vela Roma) vincitore lo scorso fine settimana del Meeting Internazionale Optimist al Garda con ben 850 partecipanti, e Gabriele Centrone (Centro velico 3V di Trevignano), secondo alla Selezione Interzonale di qualificazione per il Campionato Europeo e Mondiale che si è disputata venti giorni fa a Civitavecchia.

Il “Trofeo Optisud”, che ha debuttato quest’anno nel calendario federale, nasce dall’esigenza di promuovere la vela giovanile e il turismo nelle coste dell’Italia centrale e meridionale. Una sfida importante a cui è chiamata la città di Formia che, per tradizione marinara e patrimonio storico-naturalistico, ha tutte le carte in regola per ospitare una tappa di questo nuovo trofeo.

“Il nostro club – sottolinea Raffaele Giarnella, presidente del CN Caposele – ha una lunga tradizione come organizzatore di regate per la classe Optimist. Per anni abbiamo ospitato il Trofeo Tre Mari, ora tocca all’Optisud. Questo direttivo crede fortemente nei ragazzi, vuol dare un’attenzione particolare al settore giovanile, avviando da quest’anno una sezione sportiva dedicata alle derive olimpiche e di interesse federale”.

Oltre a premiare i primi 5 rappresentanti (maschi e femmine) della classifica di tappa, la regata formiana assegnerà ai concorrenti punti per la classifica generale del circuito, costituito da 3 tappe. La prima si è svolta a Termoli il 14 e 15 marzo scorsi mentre il gran finale si svolgerà a Napoli il 9 e 10 maggio prossimi.

“Il Trofeo Optisud – commenta Alessandro Mei, presidente della FIV Lazio e presidente della Conferenza territoriale della FIV – è un evento fortemente voluto dai comitati regionali della FIV che con determinazione hanno voluto dare vita ad un circuito che coinvolgesse i più affascinanti campi di regata del centro sud d’Italia, facili da raggiungere e per questo in grado da consentire a tutti i velisti di poter prendere parte a tutte e tre le tappe del Trofeo”.

Da segnalare il “nutrito” montepremi del circuito. In occasione della tappa conclusiva di Napoli, sarà messo in palio uno scafo Optimist per il miglior regatante che abbia preso parte alle tre tappe.