11 dicembre 2016

Orte – Sorpresi in flagranza di reato due truffatori napoletani

Altri due arresti dei Carabinieri della Stazione di Orte che in questa circostanza si sono imbattuti nei classici truffatori napoletani da film comico degli anni 70.

I militari della locale Stazione sono stati allertati da personale di una agenzia assicurativa che avevano notato la teatralità di due uomini dal chiaro accento napoletano che accendevano polizze assicurative su autovetture con i documenti dai quali risultava però fossero nati e residenti nella provincia viterbese.

Giunti sul posto i militari hanno preso i documenti ed è stato subito chiaro che fossero falsi. In modo particolare è risultato avessero foto dei due uomini ma intestati a persone realmente esistite nel viterbese ma decedute da tempo. I due uomini davanti all’evidenza non hanno potuto far altro che ammettere di essere intenti ad aprire polizze su autovetture utilizzando documenti falsi di persone residenti nella provincia viterbese per poter risparmiare circa 400,00 euro a polizza rispetto alle stesse accese nella provincia napoletana dove l’incidenza dei furti e degli incidenti stradali è molto più alta.

Alla luce di ciò i due uomini, rispettivamente di 41 e 32 anni e già gravati da precedenti penali, sono stati dichiarati in  stato di arresto per truffa aggravata e possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi.

Dopo le formalità di rito i due sono stati tradotti agli arresti domiciliari presso le loro abitazioni nel napoletano e sono iniziati gli accertamenti nelle agenzie assicurative della zona per verificare l’esistenza di ulteriori polizze accese a nome di persone decedute.