Anguillara, Convenzione Servizi Socio Assistenziali: La farsa Galea è Servita

anguillara



Come tutti sappiamo una realtà che esiste da oltre venti anni e che prevede l’integrazione dei
servizi socio assistenziali dei Comuni di Bracciano, Anguillara, Manziana, Trevignano e
Canale Monterano con la Asl RM4.

Nonostante l’avvenuta approvazione dello schema di convenzione da parte del Vice Sindaco
Galea in sede al Comitato Istituzionale rappresentato dai sindaci interessati, IMPROVVISAMENTE
DOPO SEI MESI
, l’Amministrazione giallognola di Anguillara si sveglia e, disconoscendo la firma
del Vice Sindaco, decide di apportare modifiche alla convenzione . Risultato? Ritardare
inevitabilmente i tempi di attivazione del Piano e soprattutto con il rischio di perdere il 40%
dei finanziamenti regionali nonostante La Regione Lazio aveva già diffidato il Comune di
Anguillara Sabazia ad approvare rapidamente la convenzione per poter disporre celermente dei fondi.

Adesso, con la scellerata decisione di modificare al convenzione, il Comune di Anguillara rischia di
essere escluso dal Piano socio sanitario con danno grave per le famiglie e per gli utenti, mentre si
profila altresì l’ipotesi di danno erariale considerato il probabile mancato arrivo dei finanziamenti
regionali previsti.

Abbiamo tentato come minoranza, di convincere i Consiglieri Comunali di governo ad essere
ragionevoli e comprendere l’importanza e la necessità di approvare la convenzione senza
modifiche, peraltro già sottoscritta dal loro Vice Sindaco Galea.

Tuttavia il dialogo con amministratori così inetti e arroganti è impossibile: sono abituati a
sghignazzare ed irridere mentre presentiamo le nostre proposte, non tenendo in alcun conto che
quando si parla di servizi sociali e alla persona, non si può e non si deve fare politica, ma soltanto
assicurare ai più bisognosi e sfortunati l’assistenza qualificata che meritano.

La nostra distanza è siderale : per risolvere le problematiche afferenti i servizi sociali
comprensoriali ci vuole tempestività, trasparenza, corretta informazione e coinvolgimento della
sfera associativa .

Abbiamo letto con stupore la versione mistificata e ridicola tipica della Giunta Anselmo laddove
nel comunicato ufficiale si danno spiegazioni aberranti e contraddittorie sulle modalità di
svolgimento dei fatti. È sotto gli occhi di tutti che i cittadini sono stanchi, come noi d’altronde,
di atteggiamenti ipocriti supportati da una sempre più spiccata incapacità amministrativa.

La sconcertante gestione della vicenda narrata dal Vice Sindaco Galea, dovrebbe condurla soltanto
a rassegnare le dimissioni per dimostrare un briciolo di dignità e senso del pudore atteso che oggi
Anguillara rischia di essere esclusa dai Servizi Sociali di zona, provocando un danno incalcolabile
per tutti quei soggetti socialmente deboli e svantaggiati che attendo l’attivazione dei servizi.

 

I GRUPPI CONSILIARI DI MINORANZA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.