Smog: a Roma tornano le domeniche senza auto dal 18 novembre



Inutili palliativi che finiscono per arrecare un danno ai cittadini onesti e avvantaggiare i soliti “furbetti”. Così il Codacons commenta il ritorno delle domeniche ecologiche nella capitale per prevenire e contenere l’inquinamento atmosferico.
Si tratta di misure spot che non hanno alcuna ripercussione positiva sulla qualità dell’aria e sull’inquinamento – spiega il Codacons – Le domeniche ecologiche da un lato costringono i cittadini onesti a lasciare a casa l’auto, con i conseguenti disagi legati all’inadeguatezza dei trasporti pubblici a Roma, dall’altro permettono ai soliti “furbetti” di circolare in barba ai divieti, grazie ai controlli insufficienti dei vigili urbani sulle strade.
Non si risolve certo il dramma dello smog ricorrendo a qualche domenica senza auto, perché quel che serve davvero contro l’inquinamento è spingere i cittadini a lasciare sempre più spesso a casa la propria automobile, offrendo loro trasporti pubblici efficienti, puntuali e in grado di far fronte alla domanda specie nelle ore di punta, quando bus e metro diventano sovraffollati e impossibili da utilizzare.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 11936 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.