Colpo alla pesca di frodo: reti sequestrate e sanzioni a Fiumicino

Colpo alla pesca di frodo: reti sequestrati e sanzioni a Fiumicino



Si fa sempre più efficace e non prevedibile l’attività di vigilanza e contrasto alla pesca illegale messa in campo dalla capitaneria di Porto di Roma – Fiumicino lungo il fiume Tevere nel tratto di Fiumara Grande.

Fiumicino, colpo alla pesca di frodo

Al termine di una complessa operazione congiunta tra Capitaneria di Porto e Polizia di stato squadra nautica di Fiumicino, sono state sorprese e fermate, la scorsa notte, due persone su di un natante intente a calare illegalmente circa 200 metri di rete da pesca. L’operazione è scattata sia da terra che lungo il fiume per evitare che i pescatori di frodo potessero sottrarsi ai controlli e nei loro confronti sono state elevate sanzioni per un importo di otto mila euro oltre al sequestro di circa 200 metri di rete da pesca. Rimane alta l’attenzione della Capitaneria di Porto sul constrasto alla pesca di frodo senza tolleranza per i trasgressori e con l’obiettivo di garantire attraverso una costante e mirata presenza, legalità e tutela dell’ambiente.

Informazioni su Emanuele Bompadre 11520 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.