Ottaviani contro la soppressione dei consorzi industriali provinciali



“L’emendamento proposto in consiglio regionale da parte del Pd, volto a sopprimere i consorzi industriali su base provinciale – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – appare l’ennesimo esempio strampalato del rapporto tra politica e imprese. Ogni territorio delle cinque province ha le sue peculiarità, economiche e aziendali, non sovrapponibili e identificabili, certo, con quelle della Capitale e, dunque, ipotizzare un unico consorzio industriale con sede a Roma significherebbe aumentare ulteriormente la distanza tra il centro decisionale e le aziende presenti sui nostri territori. In un periodo in cui le distanze andrebbero, invece, ridotte tra i cittadini e la stanza dei bottoni, una iniziativa del genere sembra studiata apposta per gettare ulteriore benzina sul fuoco, nel calderone della protesta della piazza, a tutto beneficio di nuove super poltrone, con i braccioli di pelle Frau, comode solo per i soliti privilegiati. Senza considerare la questione di natura strettamente giuridica. Non siamo, infatti, davanti a consorzi strettamente obbligatori, bensì dinanzi a consorzi pubblici che soggiacciono alle norme di diritto societario e commerciale del codice civile, ove sono rappresentati anche enti e associazioni di diritto privato. Si pone, allora, il problema di capire immediatamente cosa intendano fare gli imprenditori nelle quattro province laziali esterne rispetto a Roma e, sulla base di quelle scelte, decideremo se rimanere o meno, come Comune di Frosinone, all’interno di quel che resta del Consozio Asi o fare altro, non delegando più alla vecchia politica le competenze urbanistiche delle zone industriali e commerciali”.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 11988 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.