Passo indietro di De Vecchis, Picciano e Faieta, in consiglio D’Intino e Poggio

elezioni fiumicino william de vecchis



In attesa del primo consiglio comunale che avverrà il prossimo 16 luglio in cui si conoscerà l’asset del secondo governo Montino, arrivano i primi colpi di scena con le dimissioni di William De Vecchis, Marina Faieta e Giuseppe Picciano. Entreranno quindi Vincenzo D’Intino e Federica Poggio.
Lo fanno sapere in un comunicato i tre dimissionari che spiegano così la loro decisione:

Il nostro progetto prosegue senza soste, il rinnovamento, la partecipazione e l’allargamento delle nostre posizioni sono il faro che ci guiderà da qui ai prossimi 5 anni con lo spirito di far crescere ed aggregare sempre di più tutte le realtà rappresentative della nostra città per condurci verso la possibile vittoria alle prossime elezioni.

Passo indietro per un lavoro di strada

Con le dimissioni di oggi si sancisce un principio unico nella politica, di lealtà e soprattutto del
concetto di squadra. Nella politica la lealtà di squadra è un valore rarissimo e con orgoglio noi
rappresentiamo un’eccezione che ci rende unici. Le nostre dimissioni non sono un atto di
arretramento da parte di qualcuno ma sono il semplice frutto di una scelta che portiamo avanti
da anni. Tutti partecipano allo stesso progetto senza personalismi ma guidati da un senso
comune di appartenenza ad un gruppo umano composto da uomini e donne che vanno rispettati
e valorizzati.

Con questa scelta in aula entreranno Vincenzo D’intino in rappresentanza di un gruppo di giovani
che ha fatto la storia della nostra città e Federica Poggio che per prima ha saputo fare un passo
indietro per mettersi a disposizione del nostro comune progetto.

Auguriamo ai nostri consiglieri il miglior lavoro possibile e nel contempo assicuriamo i nostri elettori che con questa scelta il nostro impegno non diminuirà assolutamente ma sarà ancor di più un motivo di rilancio della nostra azione, alimentato dal grande orgoglio di rappresentare una squadra unica in questo mondo politico fatto di qualunquismi e personalismi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.