Elezioni Fiumicino 2018, la Lega non sosterrà nessuno al ballottaggio

Elezioni Fiumicino 2018, la Lega non sosterrà nessuno al ballottaggio



Dopo la decisione delle urne di domenica 10 giugno per le elezioni Fiumicino 2018, e le dichiarazioni dei due candidati sindaco che non cercheranno apparentamenti, arriva la conferma da parte dell’esponente di Noi con Salvini William De Vecchis che la Lega non appoggerà nessuno de due candidati al ballotaggio.

Elezioni Fiumicino 2018, la Lega non farà apparentamenti

La Lega non tradirà il suo spirito per un assessorato o qualche ruolo istituzionale. È la nostra coerenza ad averci reso l’unica alternativa possibile alla vecchia politica. Abbiamo creduto in un progetto di rinnovamento e territorialità che in soli due mesi ci ha portati al 20 per cento di coalizione. Per questo, dopo un lunga analisi del voto di domenica e aver parlato con i nostri elettori, abbiamo deciso di non sostenere alcun candidato al ballottaggio. Per noi Baccini o Montino sono due facce della stessa medaglia. Loro rappresentano ciò che noi combattiamo e ciò vogliamo mandare in pensione: la vecchia politica.

Non tradiremo i nostri elettori. Non tradiremo la speranza di tanti giovani che in noi hanno visto qualcosa di diverso per il futuro. Abbiamo puntato su una rivoluzione del buon senso che ci ha premiati. La Lega con il 14 per cento è il primo partito di centrodestra di Fiumicino. Fratelli d’Italia il secondo. Gli altri partiti di centrodestra, appoggiando il ‘vecchio’, sono spariti. In soli due mesi abbiamo costruito qualcosa di importante. Abbiamo puntato su una nuova classe politica, con persone della società civile che mai avevano ricoperto ruoli istituzionali. I risultati ottenuti sono entusiasmanti e testimoniano che il nostro è un progetto più vivo che mai.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.