Latina, la Guardia di Finanza pone fine alla vendita di capi di abbigliamento contraffatti

Operazione Market Place 1



Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale Latina, nell’ambito di un’attività di
polizia giudiziaria sviluppata su delega della Procura della Repubblica di Napoli
hanno condotto minuziose indagini finalizzate a contrastare il fenomeno della
commercializzazione di prodotti recanti marchi contraffatti mediante social
media e piattaforme web.

Le indagini avviate d’iniziativa dai militari della Compagnia di Fondi, nell’alveo
delle competenze attribuite al Corpo dal D.lgs. 68/2001 e sulla base di precise
direttive impartite dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Latina,
si inquadrano tra le attività svolte a garanzia della libera concorrenza e della
trasparenza nel commercio. In particolare lo screening di un diffusissimo social
network ha consentito di individuare una rete di distribuzione di imitazioni di
capi di abbigliamento dei più famosi brands nazionali ed esteri.

La tecnica di vendita

Attraverso una “vetrina virtuale,” un giovane, residente a Napoli, gestiva
un’illecita attività di vendita di capi di abbigliamento contraffatto che gli ha
permesso di incassare, nell’arco di un anno, oltre 70.000 euro: sulla bacheca
venivano mostrati i capi ed indicati i prezzi, dopodiché l’acquirente interessato
inviava un messaggio al numero indicato sulla pagina web richiedendo il
prodotto visionato che veniva spedito solo dopo aver proceduto al pagamento
della merce mediante accredito con carta di credito.

Le indagini

Le approfondite indagini disposte dalla Procura Partenopea consentivano di
ricostruire i flussi finanziari, le modalità di spedizione ed i destinatari delle
merci contraffatte. Nel corso della perquisizione domiciliare eseguita dai militari
della Compagnia di Fondi presso l’abitazione dell’indagato, sono stati rinvenuti
alcuni pacchi già pronti per la spedizione ed è stata individuata una nuova
“vetrina” per la commercializzazione dei prodotti contraffatti con l’indicazione
di una diversa utenza telefonica.

Le indagini hanno permesso di denunciare l’autore del reato e consentito di individuare l’estesa rete di acquirenti privati e rivenditori distribuiti in tutta Italia.

Informazioni su Giovanni Soldato 3204 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.