Mentana, incendia l’auto della madre per estorcerle del denaro



I Carabinieri della Stazione di Mentana hanno arrestato un 33enne del posto, già
noto alle forze dell’ordine, per tentata estorsione, danneggiamento seguito da
incendio e resistenza a Pubblico Ufficiale.

L’intervento dei Carabinieri

I militari, intervenuti in via delle Molette presso l’abitazione della madre, hanno
accertato che l’uomo aveva minacciato la donna al fine di estorcerle del denaro,
da utilizzare per l’acquisto di stupefacente. Al rifiuto della madre, aveva dato
fuoco all’autovettura dei genitori, impiegando una tanica di benzina.

Le fiamme, spente dai Vigili del Fuoco di Roma, danneggiavano la parte anteriore
dell’utilitaria.

Per impedire la sua identificazione, l’uomo, in evidente stato di alterazione
psicofisica, minacciava gli operanti con un coltello da cucina, per poi desistere,
gettando l’arma bianca a terra, che veniva sequestrata.

Successivamente, il giovane è stato condotto in caserma e tratto in arrestato per
poi essere tradotto presso il carcere di Roma Rebibbia, a disposizione dell’A.G.
di Tivoli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.