Piazza Vittorio, continuano i controlli dei caschi bianchi

controlli Piazza Vittorio



Nella giornata di ieri sono state quindici le attività ispezionate, tra ristorazione,
minimarket e esercizi di vicinato, nell’ambito dell’attività di contrasto della
Polizia Locale , in collaborazione con Aequaroma, all’evasione fiscale,  nonché
a tutela del consumatore e del decoro urbano nella zona di Piazza Vittorio.

Le irregolarità

I controlli, condotti dalla Task Force del Comando Generale, hanno permesso di
scoprire e sanzionare un negozio di vendita di cellulari che aveva trasformato la
sua attività in un laboratorio di riparazione di telefoni e computer, senza la
necessaria autorizzazione. Un ristorante è stato multato, invece, per
maltrattamento degli animali, in quanto teneva 28 aragoste con le chele legate,
contravvenendo a quanto previsto dall’art. 52 del Regolamento sulla Tutela degli
Animali di Roma Capitale.

Una denuncia penale per frode in commercio è scattata nei riguardi di un altro
ristorante, gestito da cittadini extracomunitari, che spacciava prodotti surgelati
per freschi.

Numerose le sanzioni ai minimarket che esponevano mercanzia in maniera
indecorosa, in sfregio ai requisiti disposti dalla legge.

Gli intervenni hanno portato ad un totale di oltre 166.000 euro di sanzioni per
evasione dei tributi locali e circa 30.000 euro di sanzioni amministrative.

Informazioni su Samantha Lombardi 5380 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.