Esquilino, 8 arresti e 6 denunce da parte dei Carabinieri



Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante hanno eseguito
una capillare attività di controllo nel quartiere Esquilino e in particolare in piazza
Vittorio Emanuele II. I controlli, mirati a contrastare fenomeni di degrado e reati in
genere, hanno portato all’arresto di 8 persone, alla denuncia a piede libero di altre 6,
alla chiusura di un’attività commerciale di vicinato e alla sanzione per altri 3 locali
commerciali nonché al sequestro di 50 dosi di droga.

Coadiuvati dai colleghi dell’8° Reggimento Lazio, i Carabinieri di Piazza Dante hanno
arrestato  tre cittadini di origine nord-africana di 32, 30 e 24 anni, sorpresi a cedere
dosi di marijuana a dei turisti spagnoli. Due cittadini di nazionalità algerina, sono stati
sorpresi in via Giolitti, subito dopo aver borseggiato un romana 25enne mentre
attendeva l’arrivo di un taxi.

I Carabinieri hanno arrestato un 48enne romano con l’accusa di rapina impropria per
aver aggredito l’addetto alla vigilanza di un negozio che lo aveva sorpreso a rubare capi
di abbigliamento dopo averne forzato le placche antitaccheggio.

I Controlli all’Esquilino

Nel corso dei controlli, i Carabinieri  hanno anche denunciato in stato di libertà 4
persone, per detenzione di sostanze stupefacenti e altre due perché sorprese mentre
tentavano di vendere confezioni contraffatte di profumi.

In via Napoleone III, i Carabinieri hanno rintracciato e arrestato un cittadino del Mali,
di 26anni, già sottoposto all’obbligo di firma in caserma e un 26enne romano, perché
sono risultati destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, per reati
inerenti gli stupefacenti.

I Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante hanno anche eseguito mirati blitz in vari esercizi commerciali del quartiere. In particolare, un minimarket di proprietà di un cittadino del Bangladesh di 23 anni è stato chiuso per 15 giorni, su proposta dei Carabinieri che hanno accertato reiterati problemi di ordine pubblico.

Altre due attività, invece, sono state sanzionate: una per la mancata tracciabilità dei prodotti e due per la vendita di alcolici oltre l’orario consentito dall’ordinanza comunale. I titolari sono stati contravvenzionati per un totale di oltre 15 mila euro.

In totale sono state sequestrate 50 dosi di sostanza stupefacente e diverse centinaia di euro, provento dell’attività illecita. Identificati e segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo, quali assuntori anche diversi acquirenti di droga.

Nel corso delle attività sono state inoltre identificate 250 persone e controllati 95 veicoli.

Informazioni su Samantha Lombardi 5389 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.