Fiano Romano, arrestato 36enne: accompagnava la moglie a prostituirsi

arresto fiano romano



Nell’ambito di mirati servizi di contrasto al fenomeno dello sfruttamento alla
prostituzione, i Carabinieri della Stazione di Fiano Romano hanno arrestato
un 36enne, originario della provincia di Chieti, ma da tempo residente a
Civitella San Paolo (RM), con l’accusa di favoreggiamento e sfruttamento
della prostituzione, in danno della moglie 44enne.

Le indagini

I militari, nel corso delle indagini, hanno documentato l’attività dell’uomo che, per
sfuggire ad eventuali controlli da parte delle forze dell’ordine, accompagnava la
donna sul “posto di lavoro” in autobus, poi, una volta arrivati sulla strada
provinciale Tiberina all’altezza di un noto fast-food, si posizionava a una decina
di metri di distanza per sorvegliare l’area e controllare l‘attività della moglie.

Alla fine delle prestazioni, la donna indirizzava i suoi “clienti” dal marito, il quale si premurava di incassare i soldi per suo conto.

Addirittura, nelle giornate in cui i “clienti” scarseggiavano, il 36enne suggeriva alla donna di assumere atteggiamenti ancor più “ammiccanti”.

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri hanno posto fine agli “affari di famiglia” ammanettando l’uomo che, dopo le formalità di rito svolte in caserma, è stato posto agli arresti domiciliari.

Sono stati attivati i servizi sociali del Comune al fine di adottare tutti i provvedimenti del caso per fornire assistenza alla donna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.