Adozioni a distanza, ActionAid e Gud per sottolineare il diritto all’acqua

Adozioni a distanza, ActionAid e Gud per sottolineare il diritto all'acqua



Quando si parla di beneficenza si pensa sempre a qualcosa di effimero, un atto che spesso non è misurabile in termini di risultato. Ogni individuo sceglie, in base alla propria coscienza, dove indirizzare il suo aiuto e a quale ente, associazione o onlus inviare un contributo o se diventare un attivista aiutando il prossimo. È per questo che aiutare un bambino che si trova in un paese povero, spesso in guerra, è sicuramente uno dei più grandi atti d’amore che un essere umano possa fare. Oggi è molto semplice adottare un bambino a distanza, la cosa importante è affidarsi a delle onlus che abbiano una certa affidabilità, tra tutte senza ombra di dubbio ActionAid è la più fidata.

Adozioni a distanza ActionAid, un futuro migliore ai bambini bisognosi

Adottare a distanza significa poter dare un futuro ben preciso e delineato ad un bambino che non solo crescerà evitando miseria e povertà, ma che in futuro potrà diventare una colonna portante del proprio paese. Infatti uno degli scopi principali di un’ adozione a distanza è anche quella di provvedere al futuro di un paese in difficoltà curando prima di tutto il fabbisogno dei bambini e in parallelo anche sviluppando la cultura e l’apprendimento.
Questo è l’obiettivo principale di un’adozione a distanza, provvedere prima al sostentamento e nel frattempo assistere il bambino inserendolo nei percorsi formativi scolastici.

Grazie ad ActionAid, ad esempio, non solo sarà possibile adottare un bambino a distanza garantendogli un futuro, ma anche sviluppare, in determinate aree geografiche, diverse attività e interventi a lungo termine per eliminare le cause che sono a monte della povertà in quel paese. In questo modo ogni comunità sarà in grado con il tempo di autogestirsi e finanziarsi raggiungendo in questo modo un’autonomia che garantirà il futuro del territorio e di chi ci vive.

Il diritto dell’acqua e l’impegno di ActionAid

Da tempo ActionAid ha come obiettivo principale sostenere ma anche divulgare il diritto dell’acqua, ossia l’accesso all’acqua potabile come diritti umani fondamentali. Oggi si calcola che oltre un miliardo di persone non ha accesso ad una fonte di acqua potabile ed è da questo punto che parte la campagna di sensibilizzazione di ActionAid grazie anche al lavoro del fumettista Daniele Bonomo in arte Gud. Un fumetto che fa capire quanto sia problematico in alcune zone del mondo accedere ad una fonte di acqua potabile sicura ma che sottolinea che il diritto dell’acqua è tra i diritti umani fondamentali come approvato dalle Nazioni Unite nel 2010. È proprio per questo motivo che ActionAid porta avanti diversi progetti per garantire il diritto all’acqua potabile.

Meno di un euro al giorno

Un contributo più basso di un caffè al giorno ma che servirà a dare un futuro ad un bambino. Il contributo può essere mensile, trimestrale o annuale. Siamo vicini alla festa dell’amore, San Valentino, una festa che con il corso degli anni ha perso il suo significato dando sempre più spazio al consumismo, se si deve festeggiare l’amore, perché di questo si parla, perché non farlo donando la felicità e soprattutto un futuro ad un bambino che ne ha bisogno? Festeggiare San Valentino con un’ adozione a distanza di ActionAid avrà un sapore sicuramente diverso e avrete dato un senso all’amore.

Informazioni su Emanuele Bompadre 11489 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.