Tritovagliatore, Ferrara-Di Pillo: “Nostra gestione sana e trasparente”

Tritovagliatore, Ferrara-Di Pillo: "Nostra gestione sana e trasparente"



Il Capogruppo capitolino del Movimento 5 Stelle e la presidente del X° Municipio Giuliana Di Pillo hanno sottolineato in una nota il lavoro svolto riguardo l’accensione del tritovagliatore derivante dalle criticità dei giorni scorsi e durante le feste nella gestione dei rifiuti in tutto il territorio.
Una criticità che ancora non è rientrata del tutto con alcune zone specie dell’entroterra che ancora hanno delle problematiche legate alla raccolta all’accumulo della spazzatura.

Tritovagliatore le dichiarazioni

Sul tritovagliatore vogliamo fare un po’ di chiarezza, necessaria alla luce delle continue
strumentalizzazioni delle opposizioni, le stesse che per anni hanno messo in ginocchio il territorio
del X Municipio lasciandolo in balia di rifiuti e masserizie varie. Ricordiamo come anni fa i sacchetti
di immondizia abbondassero lungo le strade, e come la situazione fosse letteralmente fuori
controllo. Oggi le amministrazioni comunale e municipale stanno riportando la situazione su di un
piano di normalità e di sana e trasparente gestione del problema. Allora abbiamo deciso di
riepilogare le tappe della questione.
Alcune criticità emerse nei giorni scorsi nel X Municipio hanno determinato l’attivazione del tritovagliatore.
Abbiamo quindi deciso di effettuare un sopralluogo presso la sede AMA di viale dei Romagnoli per assistere alle fasi di lavorazione dei rifiuti, senza riscontrare gli effetti maleodoranti e rumorosi che in questi mesi hanno disegnato lo scenario catastrofico dell’utilizzo del mezzo meccanico.

100 tonnellate al giorno di rifiuti nel X° Municipio

La campagna prevede la lavorazione dell’indifferenziata dalle ore 6 alle ore 12 per un totale
giornaliero di 100 tonnellate di rifiuti del solo territorio del X Municipio e per la durata
dell’emergenza.
Il prodotto pretrattato consiste nella tritatura e separazione in parti piccole e grandi, e di ulteriore
materiale metallico gestito con la fase ordinaria. Il risultato del primo trattamento dei rifiuti viene
subito conferito nei cassoni e, senza che restino accumuli nello stabilimento, trasferito da
un’impresa privata presso la sede di Chieti che provvede alla fase successiva di trattamento.
La gestione ordinaria del pomeriggio continua nello smaltimento presso i TMB di Rocca Cencia,
Salario e Malagrotta.

Il temporaneo utilizzo del tritovagliatore consente di intensificare la raccolta stradale dei rifiuti e
conseguente velocizzazione del trattamento, evitando, nella mattinata, perdite di tempo
determinate dai tempi di viaggio verso i TMB.
Un fatto, quindi, è rispondere a una logica emergenziale e temporanea; altro è essere costretti a
controbattere quotidianamente a odiose quanto futili strumentalizzazioni di alcune fazioni
politiche che per anni hanno governato, anzi vivacchiato, nell’immobilismo più totale.

Un’attività che deve essere ben gestita per un corretto smaltimento dei rifiuti rispettando il ciclo di smaltimento.

Informazioni su Emanuele Bompadre 11520 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.