Black Friday. Sinistra Italiana a fianco dei lavoratori Amazon

«Lo sciopero proclamato dalle lavoratrici e dai lavoratori del magazzino Amazon di Castel San Giovanni (Piacenza), ha un significato profondo e radicale. La mobilitazione di oggi, promossa con Cgil Cisl e Uil, chiede di mettere al centro le condizioni di chi lavora. Perché oggi la logistica è la nuova frontiera dello sfruttamento. Sinistra Italiana è al fianco dei lavoratori e delle lavoratrici di Amazon».

Lo afferma Giovanni Paglia di Sinistra Italiana che questa mattina ha partecipato allo sciopero davanti al magazzino di Castel San Giovanni, nel polo logistico piacentino, indetto per il Black Friday dai dipendenti Amazon per chiedere migliori condizioni di lavoro.

«Lo sciopero di oggi, prosegue l’esponente della Sinistra, serve anche a svelare agli occhi di tutti chi permette materialmente, cioè persone, la realizzazione dei nostri ‘desideri’, del ‘tutto e nel più rapido tempo possibile’, che in coincidenza del Black Friday raggiunge probabilmente il suo apice. Cosa importante e da non sottovalutare è l’adesione allo sciopero di moltissimi lavoratori con contratti di somministrazione, i cosiddetti green badge. I lavoratori e le lavoratrici di Amazon non chiedono la luna ma migliori condizioni di lavoro, ritmi più umani e salari più alti. Perché un settore strategico, per il presente e per il futuro, come quello in cui Amazon è inserito non può basarsi su precarietà, alienazione e sudditanza come nell’800», conclude Paglia.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 10133 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*