Calcio, II° Categoria, Dinamo Labico, la carica di Luzzi: “Ora non dobbiamo più sbagliare”

Calcio, II° Categoria, Dinamo Labico, la carica di Luzzi

La Dinamo Labico calcio ha dato continuità al successo interno con la Virtus Ariccia. I ragazzi di mister Alfio Nuzzi hanno vinto 4-1 sul non semplice campo
del III Municipio e sono saliti al sesto posto in classifica del girone G di Seconda categoria (con una gara da recuperare).
«Una buona prestazione – commenta il centrale difensivo classe 1996 Giordano Luzzi – Siamo andati sul doppio vantaggio grazie ai gol di Milana e di
Testa su rigore, poi prima dell’intervallo abbiamo subito il gol dei padroni di casa che a inizio ripresa hanno provato ad attaccare, sfruttando anche le piccole
dimensioni del campo.
Ma abbiamo tenuto bene dal punto di vista difensivo e nel finale ancora Milana e Ercole Luzzi (il cugino di Giordano, ndr) hanno legittimato la nostra vittoria».

Il giovane difensore è arrivato da circa un mese alla Dinamo Labico

«L’anno scorso ero all’Atletico Zagarolo in Prima categoria e in estate sono stato un po’ bloccato da alcuni problemi lavorativi.
Conoscevo già diversi miei attuali compagni qui e anche il direttore sportivo Natale Giovannetti, quindi quando c’è stata l’opportunità di inserirmi in
questo gruppo ho accettato volentieri.
Ho trovato una squadra coesa, magari un po’ dispiaciuta di aver avuto qualche problema di rendimento casalingo, ma questo gruppo ha valori importanti.
Abbiamo perso un po’ di terreno in classifica e ora non dobbiamo più sbagliare, ma sono convinto che il campionato sia aperto e che davanti possono anche rallentare».
La Dinamo Labico sarà chiamata agli straordinari prossimamente: domenica c’è il match interno con il Marna (13 punti contro i 12 dei labicani), poi mercoledì
si recupera il difficile match sul campo del Pro Appio (16 punti e attuale terzo posto) e infine sabato 2 dicembre la squadra di Nuzzi sarà di scena a Castel San
Pietro Romano (contro una compagine che ha anch’essa 13 punti).

«Sfide importanti dove non dovremo commettere errori e che ci faranno capire qualcosa di più sul tipo di campionato che possiamo fare» conclude Luzzi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*