Palalavinium riapre e partono i lavori di riqualificazione in altre strutture

Palalavinium

Sabato scorso ha riaperto il Palalavinium dopo i lavori di ristrutturazione totale del parquet e del nuovo impianto di canalizzazione delle acque piovane.

“I lavori, finanziati con fondi comunali per un valore di 39.000 euro, si sono conclusi a tempo di record
– dichiara l’Assessore Lorenzo Sbizzera – Ma non sono gli unici: nel 2017 infatti è già stato ristrutturato
l’impianto sportivo di via Zara a Torvaianica (lavori edili e nuova centrale termica per 27.000 euro), lo
stadio comunale di via Varrone (nuova centrale termica e impermeabilizzazione degli spogliatoi per
21.500 euro) e lo stadio Maniscalco di piazza Aldo Moro (nuova centrale termica per 5.000 euro)”.

Altri cantieri aperti

Inoltre nei giorni scorsi sono stati avviati i lavori di rifacimento della palestra scolastica dell’IC Enea di
Martin Pescatore, che prevedono l’impermeabilizzazione del tetto, la sostituzione delle finestre e delle
porte di accesso, la sigillatura delle coperture delle gradinate e il rifacimento totale del parquet. I lavori,
finanziati con fondi comunali per un valore di 50.000 euro, si concluderanno entro un paio di mesi.

A questo si aggiungono i lavori già in programma per il 2018:

  • Nuova recinzione dello stadio Macchiozza
  • Nuovi impianti di illuminazione negli impianti di via Zara e via Varrone
  • Trasformazione dell’impianto di via Costarica in uno stadio per rugby
  • Rifacimento dell’erba sintetica del campo “b” di via Varrone
  • Rinnovo dell’erba sintetica presso lo stadio Maniscalco
  • Rifacimento della tensostruttura del Palalavinium

Le dichiarazioni del Sindaco Fucci

“Continuiamo ad investire nello sport pometino – aggiunge il Sindaco Fabio Fucci – Da quando siamo
rientrati nella piena gestione degli impianti sportivi abbiamo fatto investimenti che mai erano stati
realizzati. Abbiamo già ristrutturato alcune strutture e interverremo sulle altre elencate con lavori già
messi a bilancio per il 2018. Inoltre richiederemo un finanziamento regionale per la realizzazione della
copertura dei due campi da tennis di Selva dei Pini. Finalmente, dopo anni di mala gestione da parte del
Consorzio Pomezia Sport ancora in debito con il Comune per quasi 500.00 euro, oggi le strutture
sportive comunali riprendono vita e le società sportive sono garantite da una gestione trasparente”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*