Preludio di stagione al Nostos Teatro con “Caipirinha, Capirinha!”

Il Nostos Teatro apre la stagione 2017/2018 con “Caipirinha, Caipirinha!” di Sara Sole Notarbartolo sabato 18 novembre alle 21 (in replica domenica 19 novembre alle 19). Tre uomini in un bar della provincia di Roccapaduli, un non meglio precisato paesino del sud Italia. Bob, Walter e Vincenzo sono amici. Amano Wilma, presenza costante eppure assente, e Wilma ama loro. Una commedia dai ritmi serrati che si interroga su sentimenti, umanità e… cocktail. Lo spettacolo, scritto e diretto da Sara Sole Notarbartolo con Andrea de GoyzuetaGiovanni Granatina Fabio Rossi. Scrive la regista e autrice nelle note: – Temo malinconicamente che la scrittura nasca sempre da una forma di malattia. Da un nocciolo doloroso. Il mio nocciolo doloroso, la mia punta di impazzimento degli ultimi anni riguarda le conseguenze del non detto. Come tanti grandi depressi vivo l’esilarante maledizione di riuscire a esprimere le cose che fanno male solo in modo molto molto divertente. E così, aiutata e anche guidata dalle estenuanti improvvisazioni dei tre attori che sono sulla scena ho messo davanti ai miei, e ai vostri, occhi, una cosa indicibile, teneramente indicibile, assolutamente indicibile: il tradimento per amore di qualcuno che si ama. La chiave non è nel fatto che Wilma sia una donna libera o una zoccola, né se Bob e Walter e Vincenzo siano realmente amici, né se i loro tentativi di dirsi la verità siano sinceri, né se la verità sia meglio saperla o lasciarla occultata. La chiave, semplicemente, non c’è. C’è solo la porta. E la porta è quella di un bar. 

Uno spettacolo divertente che racconta, con poesia e ironia, l’amore e la vita a tempo di cocktail è il giusto preludio per accogliere il pubblico nella nuova stagione del Nostos Teatro, ancora tutta da svelare.

Sabato 18 novembre, dopo lo spettacolo, sarà presentata Approdi 2018 del Nostos Teatro. E che la festa cominci!

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 10133 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*