Calcio, Allievi Elite, Albalonga, Masi: “Col Tor Sapienza importante successo in ottica salvezza”

Calcio, Allievi Elite, Albalonga,importante successo col Tor Sapienza

Un paio di battute a vuoto (contro Romulea e Latina Scalo Sermoneta) dopo un inizio sicuramente incoraggiante.
Ma ora gli Allievi Elite dell’Albalonga calcio hanno ripreso a correre.
«Dopo le prime partite molto positive, la squadra ha pagato un po’ lo scotto della nuova categoria incappando in due sconfitte consecutive – spiega mister
Maurizio Masi – Ma il gruppo ha saputo reagire con personalità e ora abbiamo una serie positiva aperta che conta su un pareggio con l’ex capolista Trastevere
e due vittorie consecutive contro San Paolo Ostiense e Tor Sapienza».

Proprio quest’ultima squadra è stata la più recente “vittima” dei ragazzi castellani

«Era una gara tra due squadre con gli stessi punti in classifica e quindi con i medesimi stimoli – spiega Masi – Siamo andati in vantaggio grazie ad un guizzo di
Santucci al termine di un primo tempo abbastanza equilibrato, poi nella ripresa il Tor Sapienza ha alzato il suo baricentro pur senza creare grossi pericoli e
noi ne abbiamo approfittato per colpirli due volte in contropiede con altrettanti ragazzi subentrati a gara in corso, vale a dire Spinetti e Cascioli.
E questo è un aspetto che mi rende sicuramente felice perché significa che l’atteggiamento dell’intero gruppo è quello giusto».

Nel prossimo turno l’Albalonga farà visita al Santi Michele e Donato

«Una squadra che al momento appare in difficoltà di classifica con i suoi 7 punti, ma giocheremo alle nove del mattino e quindi bisognerà calcolare le problematiche
di una trasferta complicata oltre a quelle di un campo in erba naturale che non so in che condizioni troveremo visto il periodo meteorologicamente difficile».
L’obiettivo del gruppo di Masi, comunque, è abbastanza chiaro.
«Servono almeno 34 punti per mettersi al sicuro da eventuali coinvolgimenti nella “zona rossa”, quindi al momento ce ne mancano circa 20.
C’è ancora tanto da lavorare, ma siamo sicuramente sulla buona strada».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*