MotoGp: Lorenzo comanda le prime libere valenziane

Nel duello per il titolo iridato tra Andrea Dovizioso (Ducati Team) e Marc Marquez (Repsol Honda) si inserisce Jorge Lorenzo, compagno di box del forlivese. Il pentacampione detta il passo nella prima giornata di GP a Valencia con il tempo di 1:30.640 mentre i due rivali in campionato sono più arretrati.

È Marquez che detta il primato a metà della sessione. Una vetta della tabella crono che il leader della categoria strappa a meno dodici minuti dalla fine al compagno di box Dani Pedrosa. Il veterano Honda stava dimostrando un passo competitivo quanto il collega di scuderia e alla fine sarà secondo a 1,222s dal ducatista numero 99 mentre Marquez scivola al quinto posto, il sesto della combinata, prima di cadere alla curva 2. È la ventiseiesima dell’anno.

Dovizioso trova il giusto passo sul finire delle prove e sale al terzo posto della FP2 che sarà la stessa posizione della combinata con un ritaro di 0,3s. Dietro di lui l’ex compagno di team Andrea Iannone.

The Maniac aveva fatto il passo nella mattinata e mantiene il primato fino a dieci minuti dalla fine ma poi vittima di una caduta alla curva dieci; nulla di grave per il numero 29 che però danneggia gravemente la moto e non riesce a rispondere terminando come quarto.

A chiudere la top 5 della combinata Johann Zarco (Monster Yamaha Tech 3) che ancora una volta è la prima M1 dello schieramento con Valentino Rossi e Maverick Viñales (Movistar Yamaha MotoGP) che non vanno al di là della undicesima e dodicesima posizione.

Michele Pirro, wild card del Ducati Team, è nono mentre Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing) è più arretrato.

Fonte: motogp.com

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9903 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*