Garcia incoronato campione della nuova classe WorldSSP300

Marc Garcia (Halcourier Racing) ha scritto il suo nome nei libri di storia diventando il primo campione del mondo del FIM Supersport 300, conquistando il quarto psoto sulla pista di casa, a Jerez.
A soli 17 anni lo spagnolo sognava di diventare campione del mondo e dopo l’arrivo della nuova classe del WorldSSP300 ha potuto realizzare il suo sogno a seguito di una splendida stagione di gare. Garcia ha combattuto in ogni round per la vittoria e ha dimostrato ancora una volta la sua determinazione conquistando il titolo in Spagna.
Il pilota Yamaha arrivava dal successo nella Red Bull Rookie’s Cup dell’anno scorso, dopo aver passato tre stagioni nella classe imparando lezioni importanti per la sua carriera. Il primo anno ha chiuso nella top 10, andando a punti in ogni gara. Nel 2015 ha centrato la sua prima vittoria al MotorLand Aragon, continuando a essere costante e terminando quarto nella classifica generale. Nel 2016 ha nuovamente concluso quarto, dopo aver firmato la doppietta a Brno e al Red Bull Ring in Austria, ed rra così arrivato il momento di fare uno step ulteriore.
Unitosi all’Halcourier Racing come pilota one event, Garcia ha disputato ogni round della stagione del WorldSSP300, ma ha avuto una partenza difficile, non potendo finire la prima gara al MotorLand Aragon, quando si è ritirato per problemi tecnici. Lo spagnolo si è presentato al secondo round al TT Circuit Assen pronto a lottare e ha concluso nella top 6 giusto alle spalle del gruppo leader.
Imola ha dato il benvenuto a Garcia sul podio, dove si è assicurato la prima vittoria su una pista così tecnica e tortuosa, battendo il pilota di casa Alfonso Coppola (SK Racing) sul traguardo. Dopo questa gara lo spagnolo occupava così il quarto posto nella classifica del campionato dopo tre gare, e c’erano solo 20 punti tra lui e il leader della classifica. Nel Round Pata UK Garcia è tornato sul podio, arrivando secondo dopo la squalifica del vincitore della gara Coppola. Un round impegnativo a Misano World Circuit Marco Simoncelli gli ha permesso di tagliare il traguardo in sesta posizione, recuperando così una posizione in classifica prima della pausa estiva.
Il sesto round del campionato, al Lausitzring, ha visto lo spagnolo arrivare secondo ed è così entrato in piena lotta per il titolo. Il terzo posto del Portogallo ha portato a quattro il numero dei suoi podi, e la sua missione in Francia è stata quella di mantenere accesa la lotta per il titolo.
Vincendo a Magny-Cours dopo una splendida battaglia con il principale rivale al titolo Coppola, è arrivato all’ultimo round del campionato da leader, pronto per lottare davanti ai suoi tifosi per il titolo. La sua gara è stata come sempre molto combattuta nel gruppo di testa e ha tagliato il traguardo in quarta posizione, ottenendo così il titolo per un solo punto di vantaggio sull’avversario Coppola.
Fonte: worldsbk.com

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9846 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*