Assicurazione vita e infortuni, quante sono e come funzionano

Assicurazione vita e infortuni, quante sono e come funzionano

L’ assicurazione vita e infortuni nascono per tutelare i nuclei familiari ma nell’arco del tempo sono diventati anche una  sorta di salvadanaio dove
poter mettere qualche risparmio ed averlo a disposizione dopo un certo periodo di tempo o in caso di difficoltà.
Quando si contatta un’assicurazione per avere delucidazioni su polizza vita è bene sapere quale strategia adottare ma prima di tutto capire le polizze vita come funzionano e quante ce ne sono.
La regola non scritta ma che è cosa buona e giusta da seguire è quella di “proteggere” chi, all’interno del nucleo familiare,
chi porta i soldi a casa.
Questo perché in caso di morte o di infortunio, all’interno della famiglia continuino ad arrivare soldi.

Assicurazioni vita come e quale scegliere

Oltre a capire quale prodotto sia migliore tra le assicurazioni vita a riscatto o polizza vita a premio unico è fondamentale capire quale tipo di polizza
andare a sottoscrivere.
Ad esempio un dipendente dovrà optare per una scelta che vada verso gli infortuni che causano invalidità permanente o morte.
Del tutto opposto un libero professionista potrebbe optare per un’ assicurazione che copra un’inabilità temporanea, e questo dipende dalla tipologia
di lavoro e dalla modalità di entrate finanziarie.
Inoltre è bene leggere bene quali infortuni le assicurazioni vita andranno a coprire per evitare che in caso di un infortunio non coperto non venga
corrisposta nessuna cifra.

Assicurazione vita e infortuni cosa sono?

L’assicurazione vita è un contratto che si stipula tra una società assicuratrice e una persona e che garantisce una somma di denaro a seconda dei casi che
stabiliti in partenza.
La polizza può essere a carattere personale, nel caso di polizza vita mista, che prevede il pagamento della somma alla fine del periodo contrattualizzato
o in caso di morte ai beneficiari, ma può anche essere a favore di un terzo che sia o no un familiare.
Le polizze che possono essere stipulate sono le seguenti e vanno scelte ponderatamente a seconda della propria attività:

  • Assicurazioni caso vita, sono quelle utilizzate come forma di risparmio con versamenti spesso mensili di piccole cifre per un certo numero di anni che a scadenza garantiscono un rendita
  • Assicurazione caso morte sono invece quelle che in caso di scomparsa prematura dell’assicurato prevedono un pagamento di una somma di denaro e una rendita per il loro sostentamento
  • Polizze vita miste sono quelle che hanno al loro interno le modalità che abbiamo descritto sopra e che prevedono un pagamento alla fine del contratto ma che tutelano i beneficiari della polizza anche in caso di morte prematura.

Ricordiamo che le polizze vita a favore di un terzo possono essere stipulate sia alla firma inserendo il nominativo all’interno del contratto ma
anche durante mandando comunicazione scritta all’assicuratore o all’assicurazione stessa.

(Visited 35 times, 2 visits today)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*