Ostia, inaugurata la prima Domus Ecologica di Roma

Virginia Raggi

Apre a Roma, presso la scuola dell’infanzia “La Gabbianella” di Ostia, la prima Domus Ecologica realizzata da AMA per Roma Capitale. Ad inaugurarla questa mattina la Sindaca di Roma Virginia Raggi. Presenti l’Assessora alla Sostenibilità Ambientale Pinuccia Montanari e i vertici di AMA.

Si tratta di una struttura dedicata di sei metri per sei dove la scuola potrà conferire in maniera differenziata plastica e metalli, carta, vetro e scarti organici. La Domus ospitata nel cortile della scuola di Ostia è essa stessa un esempio di recupero, riuso e riciclo. Il perimetro della struttura è composto da gabbie in acciaio per l’85% riciclato, riempite con materiale di risulta delle cave di marmo che, anziché smaltito in discarica, è stato trattato e riutilizzato. Agli angoli della recinzione, alta quasi 2 metri, sono stati collocati vasi con piante concimate con compost derivato dal trattamento dei rifiuti organici.

“Abbiamo voluto realizzare la prima Domus Ecologica in una scuola affinché questa ‘casa dei materiali’ sia anche uno strumento di sensibilizzazione per bambini, insegnanti e famiglie sull’importanza del decoro e di una nuova economia circolare basata sul riciclo. In pochi mesi abbiamo dato a Roma un piano innovativo per ridurre i materiali post consumo e aumentare la raccolta differenziata. Ora stiamo passando velocemente alla sua concreta attuazione. La prima Domus Ecologica inaugurata oggi dimostra la capacità della nostra Amministrazione di unire pianificazioni mai fatte prima a Roma all’operatività sui territori”, dichiara Raggi.

“Con le Domus Ecologiche, vogliamo dare più efficienza e qualità al servizio di raccolta dei rifiuti, offrendo ai cittadini uno strumento in più per trasformare i nostri scarti in materiali da destinare a nuovi cicli produttivi invece che a discariche e inceneritori. L’efficienza si sposerà con un maggior decoro della città poiché i contenitori saranno posizionati all’interno di aree chiuse ed accessibili solo alle utenze abilitate. Con il nuovo sistema delle Domus, ideato da Roma Capitale, sarà anche più facile tenere traccia dei materiali conferiti in modo da poter far pagare di meno chi ci aiuta a ridurre i rifiuti e riciclarli”, afferma Montanari.

“Dopo aver riscontrato risultati positivi in ogni applicazione dei nuovi modelli di raccolta, come il 35% in più di differenziata raggiunto proprio sul litorale di Ostia con la campagna estiva di raccolta presso le attività balneari. La prima domus ecologica che vede la luce a pochi mesi dall’approvazione del nostro Piano per Roma è un altro risultato che conferma la concretezza degli obiettivi che ci siamo dati: obiettivi ambiziosi ma realizzabili”, aggiunge.

“La struttura che inauguriamo oggi rappresenta un ulteriore ed importante passo verso una gestione sempre più virtuosa e responsabile dei materiali post-consumo. I nostri uffici tecnici sono a completa disposizione per supportare municipi, associazioni, comitati, privati cittadini nella realizzazione in aree idonee di nuove “Domus ecologiche”, strutture che porteranno evidenti benefici sia nel conferimento sia nella raccolta dei materiali differenziati, diventando veri e propri presidi di decoro sul territorio”, sottolinea il presidente di AMA Lorenzo Bagnacani.

Si stima che si possano realizzare fino a 1.000 Domus Ecologiche sull’intero territorio capitolino, con un ritmo di 250 all’anno, per quattro anni. Avranno tutte le stesse caratteristiche di quella realizzata ad Ostia: circa 25 metri quadri, utilizzo di materiali riciclati, porta di accesso per contenitori su ruote per agevolare le operazioni di svuotamento. Le “Domus” potranno sorgere su aree pubbliche e private, sia al servizio di condomìni sia al servizio di strutture pubbliche, come le scuole. Gli spazi più adatti saranno individuati in collaborazione con i Municipi.

Informazioni su Samantha Lombardi 4897 Articoli

Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell’Arte del Mondo Antico e dell’Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l’Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell’Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*