Codacons: nodo tariffe 28 giorni va risolto

Sulla vicenda delle fatturazioni a 28 giorni il Governo è colpevole di un ritardo intollerabile che sta pesando sulle tasche dei cittadini, costretti a pagare di più per bollette non più mensili ma ogni 4 settimane. Lo afferma il Codacons, commentando le dichiarazioni del Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, secondo cui “La questione delle fatture a 28 giorni, invece che a 30, è una cosa che va messa a posto il più rapidamente possibile”.
“Invece delle parole il Governo dovrebbe passare ai fatti, considerato che l’Agcom ha espressamente vietato la fatturazione a 28 giorni, e nonostante tale divieto società telefoniche e pay-tv si stanno facendo beffe degli utenti e dello Stato Italiano – afferma il presidente Carlo Rienzi – Il comportamento illegittimo degli operatori va avanti da mesi, e non capiamo cosa si aspetti ancora ad elevare una maxi-sanzione nei confronti delle società scorrette e adottare provvedimenti a tutela degli utenti, i quali stanno pagando milioni e milioni di euro in più a causa di fatture fuorilegge”.

(Visited 18 times, 1 visits today)

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9851 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*