Elezioni Ostia, Adinolfi: “PDF a Ostia antidoto all’estremismo, rischio CasaPound e De Donno al 25%”

elezioni ostia mario adinolfi

Mario Adinolfi, presidente del Popolo della Famiglia, interviene nel dibattito sulle elezioni Ostia:
“Gli opposti estremismi della destra neofascista incarnata da Casa Pound e del terzomondismo internazionalista di don De Donno rischiano di essere un veleno che dalle elezioni municipali di Ostia rischia di propagarsi alle prossime elezioni politiche nazionali. Il Popolo della Famiglia è l’antidoto.

L’antidoto del buonsenso, della praticabilità delle riforme, del principio del bene comune che anima il nostro candidato alla presidenza, Giovanni Fiori. Un cattolico vero, un padre di famiglia, un imprenditore del territorio, non un ex prete che preferisce lo scranno di consigliere municipale al servizio di Cristo e della comunità. La vecchia politica rappresentata dal fallimento di tutti e tre i poli (centrodestra, centrosinistra, grillismo) alla prova del governo della città non si può combattere rifugiandosi negli estremismi di destra e di sinistra.

Il nostro slogan afferma: l’alternativa c’è. Ed è l’alternativa rappresentata dal voto al Popolo della Famiglia, movimento aconfessionale di ispirazione cristiana, che porta sul territorio la rivoluzione del cambiamento possibile non isterico, che parte dai bisogni concreti delle famiglie e non da opzioni di natura ideologica”.

C’è molta attesa sul prossimo 5 novembre e sugli scenari che si possono aprire in un municipio considerato da tutti come il più importante di tutta Roma per le sue caratteristiche, prima di tutto il mare e le spiagge ma anche il suo entroterra con gli scavi di Ostia Antica, la Villa di Plinio e la pineta di Castel Fusano.

Per non perdere nessuna notizia sulle elezioni nel X° Municipio segui la nostra pagina dedicata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*