Sanità: Cgil, Cisl e Uil a Lorenzin, confronto non più rinviabile

salute sanità dottori

“Il ministro Lorenzin convochi un incontro, l’indisponibilità al confronto non può protrarsi in una fase così delicata per la sanità e con la legge di bilancio alle porte”. È quanto dichiarano i segretari confederali di Cgil, Cisl e Uil Rossana DettoriGiovanna Ventura e Silvana Roseto, che hanno inviato oggi una lettera al dicastero della Salute rinnovando la richiesta di apertura di un tavolo sui temi riguardanti la sanità, sino ad ora “rimasta senza risposta”.

Nel merito, si spiega nella missiva, i nodi da affrontare sono “l’applicazione e l’effettiva esigibilità dei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza, il relativo e adeguato finanziamento dopo anni di tagli, e l’adozione degli strumenti previsti per garantire il diritto alla salute e alle cure in tutto il territorio nazionale”.

Dettori, Ventura e Roseto concludono la lettera sottolineando che, “fermo restando l’esigenza di eliminare subito il ‘superticket’”, è “necessario e non più rinviabile trovare adeguate soluzioni per escludere dalla compartecipazione alla spesa le persone in stato di povertà, molte delle quali, paradossalmente, sono destinatarie del Reddito di Inclusione, ma restano soggette al pagamento del ticket sulle prestazioni sanitarie soggette a compartecipazione”.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 10107 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*