Fratoianni: “La Bce certifica che i segnali su lavoro sono molto deboli”

In Italia il calo della disoccupazione resta insufficiente rispetto alla condizioni che, nelle letteratura economica, definiscono una riduzione significativa delle persone in cerca di lavoro. E’ quanto scrive la Bce nel Bollettino economico. L’Eurotower ricorda le tre condizioni per definire un significativo calo dei disoccupati: un calo del tasso di disoccupazione di almeno 3 punti percentuali dal picco massimo iniziale; un calo del 25%, sempre in tre anni, rispetto al picco iniziale; e dopo cinque anni un tasso di disoccupazione che resti sotto il picco iniziale.

«Ci voleva la Banca Centrale Europea a certificare ciò che diciamo da tempo nonostante la grancassa mediatica del Governo e del Pd. I deboli segnali sull’occupazione in Italia sono benvenuti ma non sono significativi». Lo afferma Nicola Fratoianni segretario nazionale di Sinistra Italiana commentando i giudizi della Bce.

«Rimane – prosegue il segretario di SI – un’emergenza sociale grandissima, da risolvere al più presto: disoccupazione, soprattutto del mondo giovanile, occupazione precaria sempre più estesa, diseguaglianze sempre piu’ crescenti ed inaccettabili sono una miscela pericolosa per il futuro del nostro Paese. Una bomba di rabbia e depressione sociale insieme – conclude Fratoianni – che può deflagrare. Ma dalle parti di Palazzo Chigi e del Nazareno se ne sono accorti, tra una conferenza stampa e un talk?!»

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 10077 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*